Archivi categoria: Senza categoria

“Un misurino di…” : La Glutammina

Cover_giovinazzo

La glutammina.

La glutammina è un importante aminoacido. È l’amminoacido libero più abbondante nel corpo. La sua fonte primaria è il muscolo scheletrico; Da lì viene rilasciata nel flusso sanguigno e trasportata in una varietà di tessuti. Infatti, diversi studi hanno dimostrato che la glutammina è importante per il ratto e il neutrofile umano (un tipo di globuli bianchi) e che queste cellule utilizzano glutammina ad alti tassi. Nell’ esercizio fisico è stato anche dimostrato di indurre notevoli cambiamenti nel metabolismo e nella funzione dei neutrofili. Poiché i neutrofili rappresentano il 50-60% della popolazione totale delle cellule di leucociti circolanti o di globuli bianchi e svolgono un ruolo chiave nell’infiammazione, esercizio fisico e la glutammina potrebbero prevedere la regolazione del processo infiammatorio. La Glutammina comunque trova il suo miglior spunto a grandi quantità in momenti diversi della giornata, di sicuro utile per chi svolge attività fisica per molte ore a settimana sia negli sport di endurance sia in pratiche più o meno intense in sala pesi. Studi recenti di esercizio cardio al tapis roulant, su ogni soggetto hanno fatto ingerire 50 grammi di maltodestrina (placebo) o 50 grammi di maltodestrina più quattro compresse di 700 mg di proteina del siero di latte idrolizzato, arricchito con 175 mg di di peptide di glutammina, sciolto in 250 ml di acqua. Cosa hanno scoperto i ricercatori? La supplementazione di maltodestrina e glutammina hanno impedito la perdita dell’integrità della membrana linfocitaria e della membrana mitocondriale indotta dall’esercizio fisico. In altre parole, ha contribuito a mantenere la salute dei globuli bianchi. Uno degli effetti meno noti della glutammina è il suo ruolo nella formazione di glicogeno. In questo studio, i volontari hanno completato un protocollo di esercizio ad esaurimento di glicogeno ! Dopo l’esercizio fisico, i soggetti hanno consumato 330 ml di una delle tre bevande – una soluzione di polimero al glucosio, 8 grammi di glutammina in 330 ml di soluzione di polimero di glucosio o 8 grammi di glutammina in 330 ml di placebo. Hanno scoperto che la glutammina da sola ha favorito lo stoccaggio del glicogeno muscolare in una misura simile all assunzione orale di glucosio. L’ingestione di glutammina e polimero di glucosio hanno promosso insieme lo stoccaggio di carboidrati al di fuori del muscolo scheletrico. Quindi con la glutammina avete meno rischio di malattie, diminuzione di livelli di ammoniaca, proteggete le cellule del sangue , promuovendo la replica del glicogeno muscolare. Le assunzioni acute di glutammina di circa 20-30 grammi sono sicure negli uomini sani e adulti e nessun danno è stato riportato in uno studio in cui gli atleti hanno consumato 28 grammi di glutammina ogni giorno per 14 giorni. Inoltre, sono state riportate tolleranze da parte dei pazienti di dosi fino a 0,65 grammi / kg di glutammina (in soluzione o in sospensione) e non hanno determinato livelli anormali di ammoniaca plasmatica. Con la glutammina, Si hanno molti benefici, non c’è alcun danno o rischi. Se si esamina la totalità delle prove scientifiche, è evidente che la glutamina non aiuta tutti. Ma se lavorate intensamente, avete bisogno di quell plus extra, quindi aggiungere 5-15 Grammi di glutamina meglio se peptidica al vostro risveglio e al post-allenamento!

Alla prossima, Cristiano Giovinazzo


CristCristinao Giovinazzo_culturismo Italianoiano Giovinazzo nato a Roma il 9 agosto 1974 Personal Trainer Pluri qualificato dal 1999 svolge la sua attivita’ in tutto il territorio nazionale ha lavorato a Milano, Vicenza e Foggia ma di base a Roma sua città natale personal trainer, preparatore atletico ed agonista sportivo tra i suoi clienti diversi personaggi dello star sistem italiano e personaggi tv e atleti pluri premiati. In  attività decennale come Artista tv a 360° attore e ballerino , partecipando con il gruppo da lui fondato Centocelle Nightmare dal 1998 a piu’ di 300 trasmissioni televisive nazionali, reality ed eventi televisivi su Canali mediaset e rai tra le quali: buona domenica, maurizio costanzo show, beato tra le donne , il gioco dei 9, treno dei desideri, tg 2 costume e societa’, ciao darwin, premiata teleditta, affari tuoi, matricole, miss italia nel mondo, il brutto anatroccolo, tg 5, tg 4, rai 2 dossier, stranamore, la vita in diretta, verissimo, fuego, pomeriggio 5, uno di noi, grande fratello, mr centocelle, la fattoria, cronache marziane, conversando, fantozzi 2000, quando tramonta il sole in america, tappeto volante, c’e’ posta per te, uomini e donne, e molti altri ancora .  Presente con sui articoli su varie riviste italiane come:  Cultura Fisica L, Muscle & Fitness, Messaggero , Corriere della Sera, Il Tempo , Il Mattino ed altri ancora.. Più di 150 articoli e pubblicazioni dedicate.

“Un misurino di…”: Vitamina D3

Cover_giovinazzo

D 3 vitamina del futuro!??

La vitamina D è sintetizzata nel corpo in una reazione che coinvolge la luce del sole. La vitamina D può anche essere consumata nella dieta mangiando pesce grasso, funghi e integratori. Alcuni studi recenti hanno collegato bassi livelli di vitamina D alla cattiva salute ossea, alla debolezza muscolare e alle carenze negli ormoni riproduttivi. Tuttavia, le sole richieste di salute consentite dalle agenzie governative negli Stati Uniti, in Europa e in Canada per la vitamina D includono ridurre il rischio di osteoporosi, prevenire l’infiammazione e promuovere la normale funzione muscolare. Una rassegna della letteratura di Rachele Pojednic e Lisa Ceglia dell’Università di Tufts di Boston ha riferito che i bassi livelli di vitamina D sono stati legati alla minore capacità aerobica e all’indice di massa corporea maggiore. La vitamina D attiva geni e prodotti chimici di segnalazione cellulare che sono critici per l’ipertrofia muscolare, la resistenza e le prestazioni muscolari migliori. Negli adulti più anziani, mantenere adeguati livelli di vitamina D potrebbero contribuire a diminuire le cadute. I ricercatori dell’obesità stanno studiando i modi per terminare la vita delle cellule grasse come un modo per ridurre il grasso corporeo. I ricercatori dell’Università di Stato del Sud Dakota, in uno studio sui topi, hanno scoperto che gli animali nutriti ad alto contenuto di vitamina D e di calcio hanno mostrato una diminuzione del grasso corporeo, un miglioramento della regolazione dello zucchero nel sangue e miglioramento dei marcatori del metabolismo dei grassi. La riduzione del grasso è stata ottenuta aumentando l’apoptosi delle cellule di grasso. L’aumento dell’assunzione di vitamina D e del calcio potrebbe promuovere la gestione del grasso attraverso la morte cellulare, ma la sicurezza a lungo termine è sconosciuta. La vitamina D è sintetizzata nel corpo in una reazione che coinvolge la luce del sole. La vitamina D può anche essere consumata nella dieta mangiando pesce grasso, funghi e integratori. Alcuni studi recenti hanno collegato bassi livelli di vitamina D alla cattiva salute ossea, alla debolezza muscolare e alle carenze negli ormoni riproduttivi. Tuttavia, le sole richieste di salute consentite dalle agenzie governative negli Stati Uniti, in Europa e in Canada per la vitamina D includono ridurre il rischio di osteoporosi, prevenire l’infiammazione e promuovere la normale funzione muscolare. Laura Forney, dell’Università di Stato della Louisiana e colleghi, ha rilevato che i bassi livelli di vitamina D nel sangue erano legati alla minore capacità aerobica e all’indice di massa corporea superiore negli studenti universitari. La metà degli studenti era carente di vitamina D, con livelli di sangue inferiori a 250 HD. I risultati potrebbero essere dovuti a ridotti livelli di attività fisica negli studenti con deficit di vitamina D – non hanno esercitato molto sul sole. D’altra parte, bassi livelli di vitamina D potrebbero compromettere le prestazioni atletiche. La vitamina D è prodotta nella pelle in una reazione che coinvolge il colesterolo e la luce del sole. Viene anche consumato nella dieta. È importante per la salute delle ossa, ma potrebbe anche aiutare a prevenire alcuni tipi di cancro, malattie cardiovascolari, depressione e demenza. Gli scienziati austriaci hanno scoperto che la vitamina D è anche importante per la sintesi del testosterone nelle cellule testicolari in laboratorio. Hanno isolato il tessuto dai testicoli umani e hanno aggiunto la vitamina D in combinazione con l’ormone luteinizzante e IGF-1, entrambi stimolano la produzione di testosterone. L’aggiunta di vitamina D ha migliorato la formazione di testosterone. Non è noto se questi risultati si applicano alla vitamina D supplementare nelle persone. Alcuni studi recenti hanno collegato bassi livelli di vitamina D alla cattiva salute ossea, alla debolezza muscolare e alle carenze negli ormoni riproduttivi. Una revisione della letteratura di Pamela von Hurst e Kathryn Beck dell’Università di Massey in Nuova Zelanda ha riferito che i bassi livelli di vitamina D nel sangue erano legati alla minore capacità aerobica e ad un indice di massa corporea maggiore. La vitamina D attiva geni e prodotti chimici di segnalazione cellulare che sono critici per l’ipertrofia muscolare, la resistenza e le prestazioni muscolari migliori. Negli adulti più anziani, mantenere adeguati livelli di vitamina D potrebbero contribuire a migliorare la massa muscolare e le prestazioni fisiche. Abbiamo bisogno di ulteriori studi sull’importanza della vitamina D negli atleti e sui possibili vantaggi dell’integrazione. Alcuni studi recenti hanno collegato bassi livelli di vitamina D alla cattiva salute ossea, alla debolezza muscolare e alle carenze negli ormoni riproduttivi. Una revisione della letteratura di Pamela von Hurst e Kathryn Beck dell’Università di Massey in Nuova Zelanda ha riferito che i bassi livelli di vitamina D nel sangue erano legati alla minore capacità aerobica e ad un indice di massa corporea maggiore. La vitamina D attiva geni e prodotti chimici di segnalazione cellulare che sono critici per l’ipertrofia muscolare, la resistenza e le prestazioni muscolari migliori. Negli adulti più anziani, mantenere adeguati livelli di vitamina D potrebbero contribuire a migliorare la massa muscolare e le prestazioni fisiche. Abbiamo bisogno di ulteriori studi sull’importanza della vitamina D negli atleti e sui possibili vantaggi dell’integrazione.

Alla prossima, Cristiano Giovinazzo


Cristinao Giovinazzo_culturismo Italiano

Cristiano Giovinazzo nato a Roma il 9 agosto 1974 Personal Trainer Pluri qualificato dal 1999 svolge la sua attivita’ in tutto il territorio nazionale ha lavorato a Milano, Vicenza e Foggia ma di base a Roma sua città natale personal trainer, preparatore atletico ed agonista sportivo tra i suoi clienti diversi personaggi dello star sistem italiano e personaggi tv e atleti pluri premiati. In  attività decennale come Artista tv a 360° attore e ballerino , partecipando con il gruppo da lui fondato Centocelle Nightmare dal 1998 a piu’ di 300 trasmissioni televisive nazionali, reality ed eventi televisivi su Canali mediaset e rai tra le quali: buona domenica, maurizio costanzo show, beato tra le donne , il gioco dei 9, treno dei desideri, tg 2 costume e societa’, ciao darwin, premiata teleditta, affari tuoi, matricole, miss italia nel mondo, il brutto anatroccolo, tg 5, tg 4, rai 2 dossier, stranamore, la vita in diretta, verissimo, fuego, pomeriggio 5, uno di noi, grande fratello, mr centocelle, la fattoria, cronache marziane, conversando, fantozzi 2000, quando tramonta il sole in america, tappeto volante, c’e’ posta per te, uomini e donne, e molti altri ancora .  Presente con sui articoli su varie riviste italiane come:  Cultura Fisica L, Muscle & Fitness, Messaggero , Corriere della Sera, Il Tempo , Il Mattino ed altri ancora.. Più di 150 articoli e pubblicazioni dedicate.

Linea, proporzioni, arte…culturismo!

Spinto da discussioni recenti avute con altri appassionati e atleti agonisti, mi sono reso cono che in questo momento storico dove in Italia si sta avendo uno spropositato numero di agonisti e simpatizzanti di questo stile di vita come mai prima d’ora, purtroppo mi accorgo che vi è una grossa ignoranza su cosa siano i concetti base di linea, simmetria, proporzioni ed estetica muscolare. E onestamente la cosa mi sorprende visto che il culturismo in fondo è un ARTE.

E dall’arte infatti cercheremo di continuare a prendere insegnamento su cosa sono e come si devono rilevare in un corpo fisico degli elementi ESSENZIALI che ne determinano quello che è l’esttica di un corpo. Perchè diciamocelo chiaro e tondo, è il bodybuildinche che ha portato il bello dall’alba dei tempi nell’arte, lo sviluppo muscolare, la ricerca dell fisico divino e supereroico. Non è certo una invenzione dei moderni MP o degli Aestetics.

Ma dei culturisti, coloro che hanno forgiato i muscoli, le masse, con chili di ferro in anni di dedizione e allenamento. Diete ferre e disciplina mentale.
Frank-Zane_culturismo Italiano
Concetti che onestamente credevo fossero ben chiari sia nel corpo giudicante italiaco che negli atleti stessi. Ma così non è purtroppo. Si scambiano evidenti sproporzioni fra arti superiori e inferiori per masse da pro…!!!…O peggio, squilibri asimmetrici e quindi da penalizzare per strutture eccelse. Si vede la linea dove in realtà non c’è un disegno muscolare reale e armonico. Il body building non è solo essere il più grosso, altrimenti le gare si vincerebbero in off-season. Ma non è così.

Sempre dall’arte apprendiamo che:

Per proporzione in arte si considera gli equilibrati di rapporti tra gli elementi di un corpo/figura, le relazioni tra loro e con la totalità in ragione di una ben definita geometria. Data dalle linee che la compongono e la massa totale della figura/corpo.

Il rapporto tra le singole parti è metrico ed è regolato dalla Geometria euclidea, attraverso un Modulo o figure, cerchio, quadrato, triangolo.

Flex-Wheeler_ culturismo italiano
E mi sono chiesto, ma forse non si ha più ben chiaro cosa sono questi concetti di base, distratti magari dalla frenesia dei social e della modernità? Torniamo allora al passato. Vediamo cosa sono questi elementi che compongono la perfezione culturistica, cosa è quali sono questi elementi?
Eccoli: LINEA o disegno muscolare PROPORZIONI , SIMMETRIA e la MASSA. I capisaldi del culturismo.
Ed-Corney_culturismo Italiano

Aspettate, prima che qualcuno dica: “Eee ma la definizione?” Giustissimo, la definizione nel culturismo deve esserci ma non è fondamentale e marcata come nella categoria degli altezza peso, ad esempio. Dove viene molto prima per importanza della massa e della linea. Al contrario in un Men’s Classic Physique, la cosa di primaria importanza diventano le proporzioni e la simmetria a discapito di massa e definizione. Ma torniamo a noi. Possiamo dire che:

LA LINEA o disegno muscolare: Si definisce linea muscolare o disegno, lo shape …per usare un termine americano…la forma del muscolo e delle sue estremità, che nell’insieme forma la massa muscolare elegante e piacevole di una struttura umana. Un insieme di forme armoniche che ne determinano l’estetica.

Shaw-Ray_culturismo italiano
PROPORZIONI E SIMMETRIA:  L’armonia delle parti, fra muscoli e scheletro, l’eleganza racchiuso in un semplice equilibrio fra struttura e muscoli, fra arti superiori ( e busto) con quelli inferiori. Fra larghezza delle spalle e punto vita, fra profondità della struttura muscolare vista di lato e quelle frontali. La simmetria poi non è altro che lo sviluppo fra parte destra e parte sinistra, uno sviluppo muscolare equilibrato di entrambi i lati del corpo, che donano un puno essenziale all’estetica e alla completezza di un culturista.
Marcello-DEAngelis_Culturismo Italiano
MASSA: il cuore del culturismo, i veri muscoli. Quelli che tutti vogliono vedere sul palco. Quello che ogni amante di questo sport vuole e anela. La base del body building.

E gli esempi di tutto ciò li avete in questo articolo.
James-Lewis_Culturismo Italiano
Queste sono le basi che compongono il Bodybuilding. E per ognuno dovrebbero essere le basi per giudicare un culturista. Due su tre di questi punti sono per ogni essere umano dati dal duro lavoro in palestra con un esercizio costante e con una adeguata alimentazione. Mentre la linea, lo shape, la forma del muscolo, purtroppo, non è una cosa che si può inventare. Se ne può aumentare il volume, ma non la forma. O c’è per genetica o non la si può ottenere in alcun modo, ad esempio un bicipite lungo non avrà mai una formazione più compatta, con un picco più pronunciato, al contrario di uno più corto. È linea, sono forme muscolari. Esiste un pettorale più squadrato ma magari meno largo, come esiste uno più tondo ma più piccolo e spesso. Purtroppo o per fortuna, non siamo fatti tutti allo stesso modo, così non tutti abbiamo la stessa linea, massa o proporzioni.

disegno_culturismo Italiano
Ma se sulle ultime due ci possiamo lavorare fino all’infinito per assurdo, sulla prima non ci sono pillole magiche, proteine o oli che tengano. Vero è che il Bodybuilder deve trovare il modo di mascherare ogni difetto strutturale e scheletrico che si possiede per sembrare il più grosso è il più tirato sul palco, ma certe strutture e/o musculi vanno bene per una determinta categoria piuttosto che un altra, ma magari nel parlerò in prossimo articolo, su come decidere la categoria da fare.

Derek-Lunserford_culturismo Italiano
Ci vieni in aiuto spesso nel “mascheare” alcune imperfezioni il poco considerato POSING. Già, quello che vi affrettate a fre sul palco all’ultimo minuto, con pose improvvisate o che provate appena un giorno prima della gara. Senza un posing adeguato non è possibile apparire al meglio e far emergere le vostre linee muscolari, le vostre prporzioni. Potete essere i più belli del mondo, i bodybuilders perfetti….ma se non sapte mostrarvi, verrete battuti quasi sicuramente da chi ha più testa. Infatti questo è troppo spesso rilegato ad aver dedicato non più di poche ore al ridosso della gara ( grosso errore) crea dei veri problemi regalandoci dei veri orrori sul palco, come certe Bikini in doppio bicipite o in pose ridicole e storte, e peggio,  men’s Physique in posa da cameriere che può solo accompagnare. Bodybuilders incapaci di tenere una posa per più di cinque secondi e che sembrano un frullatore impazzito se questa viene richiesta per un tempo più lungo. Il posing è faticoso e vi dovete allenare, così come con i pesi.
Shawn-Rhoden_culturismo Italiano
Un buon posing studiato vi può permettere di mascherare una linea non eccelsa magari o con una definizione più accentuata altri difetti. È sempre una questione di studio, di guardarci, di osservarci. Imparate a guardavi a vconoscere il vostro corpo. Siate onesti con voi stessi e chiedete sempre ai vostri amici di esserlo, con quello che siete realmente.  Affidatevi ad esperti del settore che abbiano anni alle spalle di gare o risultati evidenti e reeali. Cercate di scoprire la nostra linea, le proporzioni e la massa.

Chris-Bumbstead_culturismo Italiano

Grazie per avermi letto fin qui, alla prossima, Vittorio!

BCAA: Cosa sono e a che servono

Di Francesco Mazzotta IFBB PRO

COME SEMPRE HO DETTO……SONO ADATTI SOLO PER SPORT DI RESISTENZA PER NON PERDERE LA MASSA MUSCOLARE……..EVITANDO IL CATABOLISMO E NON PER I BODY BUILDER CHE SONO ALLA RICERCA DELL’ ANABOLISMO E AUMENTO DELLA MASSA MUSCOLARE…

culturismo_italiano_Francesco Mazzotta

Se frequentate palestre o centri sportivi avrete già sentito parlare dei BCAA, che altro non sono che gli aminoacidi ramificati.

Alcuni sportivi, infatti, integrano I BCAA nella loro routine alimentare prima, durante o dopo il workout e tendono a consigliarli a chi vuole migliorare le proprie prestazioni fisiche.

Le domande che ci si pone, sentendoli nominare, sono parecchie, forse complice anche la sigla non facilmente riconducibile a “branched-chain amino acid”, ovvero “aminoacidi a catena ramificata”.

Tra le domande più frequenti vi sono:

Cosa sono e che ruolo svolgono I BCAA nel nostro organismo?
Perché sono così diffusi tra sportivi e soprattutto in alcune discipline?
Ne assumiamo a sufficienza con la classica dieta mediterranea?
Per che tipo di persone sono maggiormente indicati? E per quali, invece, possono rivelarsi di poca utilità?
Risponderemo a tutte queste domande, senza però trascurare informazioni importanti.

Partiamo dall’inizio.

logo

1. Che ruolo hanno i BCAA?
Ciò che differenzia gli aminoacidi ramificati (BCAA) dagli altri tipi di aminoacidi è il fatto che i BCAA intervengono direttamente nel lavoro muscolare, senza impiegarsi prima a livello di lavoro epatico.

I BCAA arrivano direttamente ai muscoli servendoli di azoto, fondamentale a sua volta per la sintesi di altri aminoacidi (alanina e glutamina). Questo implica che, con un corretto apporto di BCAA, si evita di incorrere nel tanto temuto catabolismo muscolare.

Altro effetto importante dei BCAA è l’opposizione dell’ingresso del triptofano libero nel cervello; quindi, al diminuire della concentrazione di BCAA, corrisponde un aumento della sensazione di fatica, nemica delle buone performance.

Diminuendo lo stimolo dato dal triptofano, i muscoli lavoreranno con meno fatica anche grazie all’apporto di azoto che contribuisce alla sintesi proteica e al reintegro della glutamina, a sua volta impiegata per neutralizzare l’iperammonemia (eccesso di ammoniaca).culturismo_italiano_Bcaa 2

Non vogliamo soffermarci qui sugli effetti dell’ammoniaca, ma vi basti sapere che, oltre ad essere una sostanza molto tossica per i tessuti, impedisce la sintesi proteica.

Costituendo il 35% circa di tutti gli aminoacidi presenti nei muscoli, un corretto apporto di BCAA risulta quindi fondamentale per evitare scarse performance e il catabolismo muscolare.

I BCAA, inoltre, come accennato, formano alanina durante la loro ossidazione. Forse non lo sapete, ma l’alanina è precursore più importante della gluconeogenesi che, come si deduce della parola, è il processo in cui un composto non glucidico viene convertito in glucosio (e, quindi, energia).

Ricapitolando: meno sensazione di fatica, meno catabolismo muscolare, maggiore energia e stimolazione alla produzione di proteine. Niente male, vero?

Culturismo Italiano Bcaa

2. Per chi sono maggiormente indicati?
Come è facile desumere dagli effetti, I BCAA sono maggiormente indicati per chi mira al mantenimento della massa muscolare.

A causa della loro peculiarità di frenare il catabolismo muscolare si rivelano indicati anche per chi segue regimi alimentari ipocalorici e non vuole che i muscoli vengano “attaccati” nella produzione di energia.

Chiaramente, costituendo un’importante sostegno in allenamenti intensi per la barriera al triptofano, si rivelano importanti anche in chi non è così interessato alla costruzione di nuova massa muscolare ma al semplice recupero post-allentamento.

3. È meglio assumere i BCAA prima, durante o dopo l’allenamento?
Non esiste una risposta giusta universale, ma vi elenchiamo gli effetti che i BCAA hanno se assunti prima, durante o post allenamento.

Prendere i BCAA prima di un allenamento influenza la risposta di alcuni ormoni anabolici, tra cui insulina, testosterone e ormone della crescita. I BCAA pre-workout permettono inoltre di avere più energia, a causa della barriera che costituiscono all’ingresso del cervello nei confronti del triptofano.

Assumere i BCAA durante l’allenamento diminuisce la degradazione proteica dei muscoli, contribuendo ad alleviare la sensazione di fatica nelle sessioni prolungate di allenamento.

arnold-schwarzenegger-now-2015-wallpaper-2

Assumere i BCAA post allenamento permette di favorire la sintesi proteica – e, di conseguenza, diminuire o annullare il catabolismo muscolare – e di ripristinare le riserve di energia.

Gli aminoacidi essenziali sono i giusti integratori da assumere Pre e post allenamento e nel Pre contest in dieta stretta anche durante gli spuntini e al mattino….. in tal senso se avete qualcosa da dire sono qui ad ascoltare e leggere le vostre discordanze in merito.

Un caro saluto a tutti i lettori,
P.t. Franco Mazzotta

L’ immagine di se è importante

Vi è mai capitato di svegliarvi per un esame da tenere alle otto del mattino, preparati alla perfezione, per poi finire storditi e confusi? O di precipitarvi in palestra pronti a spaccare tutto per poi ritrovarvi all’uscita con la coda fa le gambe? Oppure di voler chiedere ad una ragazza di uscire con voi la sera, per poi finire davanti alla tv da soli?

Se avete risposto di si ad una di queste domande, probabilemnte dovrete lottare per almeno una sufficenza nell’esame di fiducia e stima di sè. Il termine stima di se stesi si riferisce al cancettto che se si ha del proprio valore, mentre per fiducia intediamo la convinzione di riuscire a portare a termine un determinato compito, un obiettivo. Le due cose, ovviamente, sono dipendenti tra loro, ed ognuna contribuisce in qualche modo aformare l’immagine che ogni individuo ha di se stesso, pobabilmente l’aspetto più importante e complesso della psiche umana. Se doveste incontrare problemi in tal senso, non limitatevi a pensare che magari il vostro destino è deciso dal momento i cui i vostri genitori si sono scambiati il loro DNA.

Culturismo italiano Fiducia02

Rafforzare la fiducia e la stima di sè è possibile, e permete di migliorare l’immagine di se stessi, prorpio come con l’esercizio in palestra è possibile migliorare i nostri muscoli. Per lo stesso motivo è altresì possibile compromettere il tutto: la sfida è tra costruire e distruggere. Per fortuna nostra, ormai la scienza ha appurato che il fitness in generale, in particolare l’allenamento coi pesi, è davvero una marcia in più per migliorare l’immagine di se stesi. Il bello dell’allenamento coi pesi è che permette di quantificare concretamente i progressi fatti, basta guardarsi allo specchio per osservare i progressi, questo è un incentivo.

Culturismo Italiano fiducia01

Un incentivo a migliorasi sempre di più, mangiando bene, alleandosi meglio e con più regolarità. Se un vostro iscritto in palestra o voi stessi migliorate, vedrete che andrete più volentieri in palestra, sono i risultati che ti premiano con la costanza e ti spingono ad andare oltre. Tutti quei “trainers” che continuano a non far progredire i propri clienti, in realtà non stanno facendo il loro lavoro, stanno solamente facendo perdere tempo a voi e aloro stessi. E’ il progresso…è il body building…la costruzione…che crea il succeso e la volontà di andare avanti. Anche il solo aumento di un chilo sulla panca piana o qualche centimetro in meno sul girovita. E’ quello che innesca un benessere e un stimolo alla nostra autostima e alla fiducia in se stessi che aumenta di session in sessione, di mese in mese, di anno in anno. Come si dice…un mattone alla volta!

Culturismo Italiano Fiducia03
Si ha così un’immagine quindi migliore e positiva. L’immagine di sè, la nostra immagine è importante.

Vittorio

GO Figure!

Go Figure: III^ edizione interamente riveduta, aggiornata e oltre al Body Fitness comprensiva di #Bikini, #Wellness e Fit #Model. Lo trovi da ADESSO sul  sito  http://rossellapruneti.it/shop/editoria/go-figure/

256 pagine, euro 30,00. Lo puoi prenotare subito, è disponibile dall’Ercole Farnese IFBB in poi!

Dalla prossima settimana in distribuzione su Amazon e le migliori librerie online e non!

ross

Body Fitness, Bikini, Wellness e Fit Model sono le nuove “categorie estetiche” per l’agonismo femminile nella cultura fisica. Riscontrano un enorme successo e sono molto più di ciò che i media o i denigratori vogliono farvi intendere.
Volete gareggiare nelle categorie estetiche oppure desiderate solo avere il fisico di un’atleta seguendone lo stile di vita e la mentalità?
GO FIGURE è dedicato sia all’aspirante amazzone sia alla veterana che vive per sfidare gli standard e gli stereotipi con lo scopo di unire mente e corpo ed ottenere una vita migliore.
Se volete scoprire cosa occorre davvero per trasformare con successo dieta e palestra nel vostro stile di vita, allora avete in mano il libro giusto.

Arnold Classic PRO 2017

LINK PER VEDERE L’ARNOLD CLASSIC PRO 2017:

http://generationiron.com/

http://generationiron.com/official-generation-iron-will-live-streaming-arnold-classic-2017/

stream

2017 Arnold Classic, Arnold Classic 212, Fitness International, Figure International, Bikini International Official Invite Lists:

 Arnold Classic  (9)

  • Fouad Abiad
  • Lionel Beyeke
  • Maxx Charles
  • Vitaly Fateev
  • Will Harris
  • Josh Leonartowicz
  • Michael Lockett
  • Dallas McCarver
  • Cedric McMillan
  • Juan Morel
  • Luke Sandoe

 Arnold Classic 212  (11) 

  • Ahmad Ashkanani
  • Guy Cisternino
  • Charles Dixon
  • David Henry
  • Manual Manchado
  • Jose Raymond
  • Mitchell Staats
  • Zane Watson
  • Quincy Winklaar
  • Kyong Won Kang
  • Hidetada Yamagishi

 Fitness International  (15) 

  • Marta Aguiar
  • Myriam Capes
  • Tiffany Chandler
  • Regiane Da Silva
  • Kristine Duba
  • Fiona Harris
  • Oksana Grishina
  • Whitney Jones
  • Ariel Khadr
  • Dominique Matthews
  • Ashley Sebera
  • Rebecca Sizemore
  • Missy Terwilliger
  • Aurika Tyrgale
  • Bethany Wagner

 Figure International  (15)

  • Brittany Campbell
  • Natalia Coelho
  • Swann De La Rosa
  • Michele De Silva Pinto
  • Heather Dees
  • Cydney Gillon
  • Stephanie Hammermeister
  • Ivana Ivusic
  • Candice Lewis-Carter
  • Vera Mallet
  • Julie Mayer
  • Krystal Ricci
  • Carly Starling-Horrell
  • Gennifer Strobo
  • Latorya Watts

 Bikini International  (18)

  • Narmin Assria
  • Sara Back
  • Romina Basualdo
  • Bianca Berry
  • Iveth Carreon
  • Natoshia Coleman
  • Marcia Goncalves Anita Herbert
  • Janet Layug
  • Courtney King
  • Stephanie Mahoe
  • Christie Marquez
  • Justine Munro
  • India Paulino
  • Jennifer Ronzitti
  • Michelle Sylvia
  • Angelica Teixeira
  • Elizabeth Yisrael

 

Non invitation list:

 

 MEN’S PHYSIQUE 

  • Sunny Akhigbe
  • Duane Brickhouse
  • George Brown
  • Vesselin Diev
  • Raymont Edmonds
  • Michael Ferguson
  • André Ferguson
  • Charlie Francis
  • Chris Freeman
  • Jeph Gabriel
  • Gerardo Gabriel
  • Brent Guillory
  • Brandon Hendrickson
  • Benyamin Jahromi
  • Henry James
  • Laquan Jones
  • Leon McCall
  • Otto Montgomery
  • Darnell Moss
  • Michael Mperey
  • David Odom
  • Geobanny Paula
  • Luis Andy Perez
  • Hygor Ponchet
  • Jeremy Potvin
  • Khali Quartey
  • Jason Alan Robinson
  • Tonnell Rodrigue
  • Bax Rysaac
  • Kaunaoa McGee Sharp
  • Ryan Terry
  • David Thorpe
  • Tony Tirado
  • Alex Woodson
  • Long W

 WOMEN’S PHYSIQUE 

  • Tomefafa Ameko
  • B Barnett
  • Daniely Castilho
  • Cinzia Clapp
  • Antoinette Downie
  • Lorena Inarro Duque
  • Jessica Gaines
  • Heather Grace
  • Lenore Gregson
  • Rocio Guillen
  • Hanna Hallman
  • Sheronica Henton
  • Monica Hornbeck
  • Melanie Horton
  • Erin Hutchinson
  • Akane Nigro Ismeal
  • Michelle Jin
  • Rosela Joseph
  • Candrea Judd-Adams
  • Anne Marie Kam
  • Carrie Lawyer
  • Loan Leonard
  • Zoa Linsey
  • Sandra Lombardo
  • Donna McGinn
  • Geraldine Morgan
  • Jaquita Person
  • Dona Pohl
  • Tamara Qureshi
  • Danielle Reardon
  • Joanna Romano
  • Leonie Rose
  • Lisa Marie Sanders
  • Angel Saucier
  • Diana Schnaidt
  • Alana Shipp
  • Mikaila Soto
  • Autumn Swansen
  • Indrell Thomas
  • Leila Thompson
  • Brooke Walker
  • Margita Zamolova

 WHEELCHAIR 

  • Adelfo Cerame Jr.
  • Antoni Khadraoui
  • Colt Wynn
  • Danielle Minster
  • Gabriele Andriulli
  • Harold Kelley
  • Jack Anderson
  • Johnny Quinn
  • Joshua Foster
  • Kyle Roberts

LINK PER VEDERE L’ARNOLD CLASSIC PRO 2017:

http://generationiron.com/

http://generationiron.com/official-generation-iron-will-live-streaming-arnold-classic-2017/

stream

Culturismo a Tavola: Whey Brownies


a01

INGREDIENTI

2 Uova intere
2 Banane

¼ di tazza di purea di Mele ( 1 mela di medie dimensiosi circa)
2 scoops di proteine Whey  in polvere. Scegliete il vostro gusto preferito, ma io vi consiglio: cioccolato o biscotto.
2 cucchiai da tè di gocce di cioccolato fondente
Olio di cocco

a02

 

ISTRUZIONI

Per prima cosa, schiacciae le due banane in una ciotola, aggiungete le uova, la purea di mele, le gocce di cioccolato , mescolate il tutto per bene. In fine aggiungete le proeine in polvere. mescolate il tutto  fino ad ottenere una massa densa ma non grumosa.
Prendete un contenitore per forno e ungetelo con l’olio di cocco.
Versate il composto al suo interno.
Infornate per 20 minuti a 180° C.
Togliere dal forno, lasciate raffreddare,  affettate, e buon appetito!….oh non dimenticate un bel bicchiere di latte , se gradite!

a03

Informazioni Nutrizionali:

  • Calorie per porzione 260Kcal

  • Proteine: 22g
  • Carboidrati: 29g
  • Grassi: 7g