Archivi categoria: generale

“Un misurino di…”: Vitamina D3

Cover_giovinazzo

D 3 vitamina del futuro!??

La vitamina D è sintetizzata nel corpo in una reazione che coinvolge la luce del sole. La vitamina D può anche essere consumata nella dieta mangiando pesce grasso, funghi e integratori. Alcuni studi recenti hanno collegato bassi livelli di vitamina D alla cattiva salute ossea, alla debolezza muscolare e alle carenze negli ormoni riproduttivi. Tuttavia, le sole richieste di salute consentite dalle agenzie governative negli Stati Uniti, in Europa e in Canada per la vitamina D includono ridurre il rischio di osteoporosi, prevenire l’infiammazione e promuovere la normale funzione muscolare. Una rassegna della letteratura di Rachele Pojednic e Lisa Ceglia dell’Università di Tufts di Boston ha riferito che i bassi livelli di vitamina D sono stati legati alla minore capacità aerobica e all’indice di massa corporea maggiore. La vitamina D attiva geni e prodotti chimici di segnalazione cellulare che sono critici per l’ipertrofia muscolare, la resistenza e le prestazioni muscolari migliori. Negli adulti più anziani, mantenere adeguati livelli di vitamina D potrebbero contribuire a diminuire le cadute. I ricercatori dell’obesità stanno studiando i modi per terminare la vita delle cellule grasse come un modo per ridurre il grasso corporeo. I ricercatori dell’Università di Stato del Sud Dakota, in uno studio sui topi, hanno scoperto che gli animali nutriti ad alto contenuto di vitamina D e di calcio hanno mostrato una diminuzione del grasso corporeo, un miglioramento della regolazione dello zucchero nel sangue e miglioramento dei marcatori del metabolismo dei grassi. La riduzione del grasso è stata ottenuta aumentando l’apoptosi delle cellule di grasso. L’aumento dell’assunzione di vitamina D e del calcio potrebbe promuovere la gestione del grasso attraverso la morte cellulare, ma la sicurezza a lungo termine è sconosciuta. La vitamina D è sintetizzata nel corpo in una reazione che coinvolge la luce del sole. La vitamina D può anche essere consumata nella dieta mangiando pesce grasso, funghi e integratori. Alcuni studi recenti hanno collegato bassi livelli di vitamina D alla cattiva salute ossea, alla debolezza muscolare e alle carenze negli ormoni riproduttivi. Tuttavia, le sole richieste di salute consentite dalle agenzie governative negli Stati Uniti, in Europa e in Canada per la vitamina D includono ridurre il rischio di osteoporosi, prevenire l’infiammazione e promuovere la normale funzione muscolare. Laura Forney, dell’Università di Stato della Louisiana e colleghi, ha rilevato che i bassi livelli di vitamina D nel sangue erano legati alla minore capacità aerobica e all’indice di massa corporea superiore negli studenti universitari. La metà degli studenti era carente di vitamina D, con livelli di sangue inferiori a 250 HD. I risultati potrebbero essere dovuti a ridotti livelli di attività fisica negli studenti con deficit di vitamina D – non hanno esercitato molto sul sole. D’altra parte, bassi livelli di vitamina D potrebbero compromettere le prestazioni atletiche. La vitamina D è prodotta nella pelle in una reazione che coinvolge il colesterolo e la luce del sole. Viene anche consumato nella dieta. È importante per la salute delle ossa, ma potrebbe anche aiutare a prevenire alcuni tipi di cancro, malattie cardiovascolari, depressione e demenza. Gli scienziati austriaci hanno scoperto che la vitamina D è anche importante per la sintesi del testosterone nelle cellule testicolari in laboratorio. Hanno isolato il tessuto dai testicoli umani e hanno aggiunto la vitamina D in combinazione con l’ormone luteinizzante e IGF-1, entrambi stimolano la produzione di testosterone. L’aggiunta di vitamina D ha migliorato la formazione di testosterone. Non è noto se questi risultati si applicano alla vitamina D supplementare nelle persone. Alcuni studi recenti hanno collegato bassi livelli di vitamina D alla cattiva salute ossea, alla debolezza muscolare e alle carenze negli ormoni riproduttivi. Una revisione della letteratura di Pamela von Hurst e Kathryn Beck dell’Università di Massey in Nuova Zelanda ha riferito che i bassi livelli di vitamina D nel sangue erano legati alla minore capacità aerobica e ad un indice di massa corporea maggiore. La vitamina D attiva geni e prodotti chimici di segnalazione cellulare che sono critici per l’ipertrofia muscolare, la resistenza e le prestazioni muscolari migliori. Negli adulti più anziani, mantenere adeguati livelli di vitamina D potrebbero contribuire a migliorare la massa muscolare e le prestazioni fisiche. Abbiamo bisogno di ulteriori studi sull’importanza della vitamina D negli atleti e sui possibili vantaggi dell’integrazione. Alcuni studi recenti hanno collegato bassi livelli di vitamina D alla cattiva salute ossea, alla debolezza muscolare e alle carenze negli ormoni riproduttivi. Una revisione della letteratura di Pamela von Hurst e Kathryn Beck dell’Università di Massey in Nuova Zelanda ha riferito che i bassi livelli di vitamina D nel sangue erano legati alla minore capacità aerobica e ad un indice di massa corporea maggiore. La vitamina D attiva geni e prodotti chimici di segnalazione cellulare che sono critici per l’ipertrofia muscolare, la resistenza e le prestazioni muscolari migliori. Negli adulti più anziani, mantenere adeguati livelli di vitamina D potrebbero contribuire a migliorare la massa muscolare e le prestazioni fisiche. Abbiamo bisogno di ulteriori studi sull’importanza della vitamina D negli atleti e sui possibili vantaggi dell’integrazione.

Alla prossima, Cristiano Giovinazzo


Cristinao Giovinazzo_culturismo Italiano

Cristiano Giovinazzo nato a Roma il 9 agosto 1974 Personal Trainer Pluri qualificato dal 1999 svolge la sua attivita’ in tutto il territorio nazionale ha lavorato a Milano, Vicenza e Foggia ma di base a Roma sua città natale personal trainer, preparatore atletico ed agonista sportivo tra i suoi clienti diversi personaggi dello star sistem italiano e personaggi tv e atleti pluri premiati. In  attività decennale come Artista tv a 360° attore e ballerino , partecipando con il gruppo da lui fondato Centocelle Nightmare dal 1998 a piu’ di 300 trasmissioni televisive nazionali, reality ed eventi televisivi su Canali mediaset e rai tra le quali: buona domenica, maurizio costanzo show, beato tra le donne , il gioco dei 9, treno dei desideri, tg 2 costume e societa’, ciao darwin, premiata teleditta, affari tuoi, matricole, miss italia nel mondo, il brutto anatroccolo, tg 5, tg 4, rai 2 dossier, stranamore, la vita in diretta, verissimo, fuego, pomeriggio 5, uno di noi, grande fratello, mr centocelle, la fattoria, cronache marziane, conversando, fantozzi 2000, quando tramonta il sole in america, tappeto volante, c’e’ posta per te, uomini e donne, e molti altri ancora .  Presente con sui articoli su varie riviste italiane come:  Cultura Fisica L, Muscle & Fitness, Messaggero , Corriere della Sera, Il Tempo , Il Mattino ed altri ancora.. Più di 150 articoli e pubblicazioni dedicate.

Linea, proporzioni, arte…culturismo!

Spinto da discussioni recenti avute con altri appassionati e atleti agonisti, mi sono reso cono che in questo momento storico dove in Italia si sta avendo uno spropositato numero di agonisti e simpatizzanti di questo stile di vita come mai prima d’ora, purtroppo mi accorgo che vi è una grossa ignoranza su cosa siano i concetti base di linea, simmetria, proporzioni ed estetica muscolare. E onestamente la cosa mi sorprende visto che il culturismo in fondo è un ARTE.

E dall’arte infatti cercheremo di continuare a prendere insegnamento su cosa sono e come si devono rilevare in un corpo fisico degli elementi ESSENZIALI che ne determinano quello che è l’esttica di un corpo. Perchè diciamocelo chiaro e tondo, è il bodybuildinche che ha portato il bello dall’alba dei tempi nell’arte, lo sviluppo muscolare, la ricerca dell fisico divino e supereroico. Non è certo una invenzione dei moderni MP o degli Aestetics.

Ma dei culturisti, coloro che hanno forgiato i muscoli, le masse, con chili di ferro in anni di dedizione e allenamento. Diete ferre e disciplina mentale.
Frank-Zane_culturismo Italiano
Concetti che onestamente credevo fossero ben chiari sia nel corpo giudicante italiaco che negli atleti stessi. Ma così non è purtroppo. Si scambiano evidenti sproporzioni fra arti superiori e inferiori per masse da pro…!!!…O peggio, squilibri asimmetrici e quindi da penalizzare per strutture eccelse. Si vede la linea dove in realtà non c’è un disegno muscolare reale e armonico. Il body building non è solo essere il più grosso, altrimenti le gare si vincerebbero in off-season. Ma non è così.

Sempre dall’arte apprendiamo che:

Per proporzione in arte si considera gli equilibrati di rapporti tra gli elementi di un corpo/figura, le relazioni tra loro e con la totalità in ragione di una ben definita geometria. Data dalle linee che la compongono e la massa totale della figura/corpo.

Il rapporto tra le singole parti è metrico ed è regolato dalla Geometria euclidea, attraverso un Modulo o figure, cerchio, quadrato, triangolo.

Flex-Wheeler_ culturismo italiano
E mi sono chiesto, ma forse non si ha più ben chiaro cosa sono questi concetti di base, distratti magari dalla frenesia dei social e della modernità? Torniamo allora al passato. Vediamo cosa sono questi elementi che compongono la perfezione culturistica, cosa è quali sono questi elementi?
Eccoli: LINEA o disegno muscolare PROPORZIONI , SIMMETRIA e la MASSA. I capisaldi del culturismo.
Ed-Corney_culturismo Italiano

Aspettate, prima che qualcuno dica: “Eee ma la definizione?” Giustissimo, la definizione nel culturismo deve esserci ma non è fondamentale e marcata come nella categoria degli altezza peso, ad esempio. Dove viene molto prima per importanza della massa e della linea. Al contrario in un Men’s Classic Physique, la cosa di primaria importanza diventano le proporzioni e la simmetria a discapito di massa e definizione. Ma torniamo a noi. Possiamo dire che:

LA LINEA o disegno muscolare: Si definisce linea muscolare o disegno, lo shape …per usare un termine americano…la forma del muscolo e delle sue estremità, che nell’insieme forma la massa muscolare elegante e piacevole di una struttura umana. Un insieme di forme armoniche che ne determinano l’estetica.

Shaw-Ray_culturismo italiano
PROPORZIONI E SIMMETRIA:  L’armonia delle parti, fra muscoli e scheletro, l’eleganza racchiuso in un semplice equilibrio fra struttura e muscoli, fra arti superiori ( e busto) con quelli inferiori. Fra larghezza delle spalle e punto vita, fra profondità della struttura muscolare vista di lato e quelle frontali. La simmetria poi non è altro che lo sviluppo fra parte destra e parte sinistra, uno sviluppo muscolare equilibrato di entrambi i lati del corpo, che donano un puno essenziale all’estetica e alla completezza di un culturista.
Marcello-DEAngelis_Culturismo Italiano
MASSA: il cuore del culturismo, i veri muscoli. Quelli che tutti vogliono vedere sul palco. Quello che ogni amante di questo sport vuole e anela. La base del body building.

E gli esempi di tutto ciò li avete in questo articolo.
James-Lewis_Culturismo Italiano
Queste sono le basi che compongono il Bodybuilding. E per ognuno dovrebbero essere le basi per giudicare un culturista. Due su tre di questi punti sono per ogni essere umano dati dal duro lavoro in palestra con un esercizio costante e con una adeguata alimentazione. Mentre la linea, lo shape, la forma del muscolo, purtroppo, non è una cosa che si può inventare. Se ne può aumentare il volume, ma non la forma. O c’è per genetica o non la si può ottenere in alcun modo, ad esempio un bicipite lungo non avrà mai una formazione più compatta, con un picco più pronunciato, al contrario di uno più corto. È linea, sono forme muscolari. Esiste un pettorale più squadrato ma magari meno largo, come esiste uno più tondo ma più piccolo e spesso. Purtroppo o per fortuna, non siamo fatti tutti allo stesso modo, così non tutti abbiamo la stessa linea, massa o proporzioni.

disegno_culturismo Italiano
Ma se sulle ultime due ci possiamo lavorare fino all’infinito per assurdo, sulla prima non ci sono pillole magiche, proteine o oli che tengano. Vero è che il Bodybuilder deve trovare il modo di mascherare ogni difetto strutturale e scheletrico che si possiede per sembrare il più grosso è il più tirato sul palco, ma certe strutture e/o musculi vanno bene per una determinta categoria piuttosto che un altra, ma magari nel parlerò in prossimo articolo, su come decidere la categoria da fare.

Derek-Lunserford_culturismo Italiano
Ci vieni in aiuto spesso nel “mascheare” alcune imperfezioni il poco considerato POSING. Già, quello che vi affrettate a fre sul palco all’ultimo minuto, con pose improvvisate o che provate appena un giorno prima della gara. Senza un posing adeguato non è possibile apparire al meglio e far emergere le vostre linee muscolari, le vostre prporzioni. Potete essere i più belli del mondo, i bodybuilders perfetti….ma se non sapte mostrarvi, verrete battuti quasi sicuramente da chi ha più testa. Infatti questo è troppo spesso rilegato ad aver dedicato non più di poche ore al ridosso della gara ( grosso errore) crea dei veri problemi regalandoci dei veri orrori sul palco, come certe Bikini in doppio bicipite o in pose ridicole e storte, e peggio,  men’s Physique in posa da cameriere che può solo accompagnare. Bodybuilders incapaci di tenere una posa per più di cinque secondi e che sembrano un frullatore impazzito se questa viene richiesta per un tempo più lungo. Il posing è faticoso e vi dovete allenare, così come con i pesi.
Shawn-Rhoden_culturismo Italiano
Un buon posing studiato vi può permettere di mascherare una linea non eccelsa magari o con una definizione più accentuata altri difetti. È sempre una questione di studio, di guardarci, di osservarci. Imparate a guardavi a vconoscere il vostro corpo. Siate onesti con voi stessi e chiedete sempre ai vostri amici di esserlo, con quello che siete realmente.  Affidatevi ad esperti del settore che abbiano anni alle spalle di gare o risultati evidenti e reeali. Cercate di scoprire la nostra linea, le proporzioni e la massa.

Chris-Bumbstead_culturismo Italiano

Grazie per avermi letto fin qui, alla prossima, Vittorio!