Il mio amico Baba!

Di Tommaso Caccialupi

c01Aprile 2015, la mia voglia di gareggiare nel bodybuilding era molta, ma non ero ancora pronto. Nel frattempo il mio compagno di allenamento era già da qualche annetto un certo Babacar Niang, egli proveniva dalle arti marziali “lotta africana” ed aveva appena finito la carriera vincendo 2 volte il torneo del campionato d’Africa. Poiché il suo corpo reagiva da Dio agli allenamenti con i pesi in stile bodybuilding quindi non un allenamento con i pesi per potenziamento alle competizioni di lotta, iniziai a mettergli in testa di gareggiare in NBFI. Ricordo bene la sua risposta : ma Tommy non mi rompe!

Non avevo molta esperienza di gare e di come si portasse un atleta in gara, anche se lui aveva sempre un ottima condizione tutto l’anno questo per una gara non bastava, o meglio magari a lui sarebbe bastato comunque ma avevamo bisogno di più tiraggio. In estate Baba fa Ramadan quindi non può ne mangiare ne bere tutto il giorno per 1 mese, quell’anno ricordo capitò di luglio e pur essendo caldo e lavorando 12 ore al giorno non ha mai saltato un allenamento. Nei giorni liberi ricordo andavamo anche al mare . L’unica cosa che successe in quel mese fu una leggera perdita di massa magra e un tiraggio estremo. Capii lì che a lui bastava abbassare le calorie oppure scaricare i carboidrati per avere un tiraggio senza perdere massa magra. Sinceramente però poi ci misi poco a convincerlo.

c05

I 2 mesi che prevedevano la gara quindi agosto e settembre iniziò a mangiare sempre pulito e decidemmo insieme di optare per una scarica di carboidrati negli ultimi 5 giorni graduale partendo da 200 il lunedì arrivando a 50 il giovedì, la gara era il sabato e quindi iniziò il venerdì alle 18 a mangiare 50 gr di riso ogni 2 ore fino alle 2 di notte.

c02

La mattina sveglia alle 6 ed ancora riso per altre 2 volte. Prima di salire sul palco, gallette e miele con qualche sorso di bevanda idrosalina. Così facemmo anche agli europei in svizzera, risultato 2 gare (le sue prime 2) 2 vittorie! Per il posing ci siamo organizzati tramite YouTube per prendere spunto sulle pose e poi sinceramente ha fatto quasi tutto da solo imparando man mano che provava. Gli dissi solo questo:Baba nella routine fai queste quattro pose iniziali, e poi hai presente il salto che fai in palestra quando sei un po’ euforico? Ecco fallo,te salta e vedrai che porteremo qualcosa che non hanno mai visto prima!!! Adesso nel 2017 Babacar ha fatto 5 gare ottenendo 5 vittorie!

Percorso agonistico:

2015 campione italiano pesi medi e pro card wnbf. Figline Valdarno,

campione europeo Unterageri SVIZZERA,

2016 campione europeo Unterageri SVIZZERA,

2017 Campione europeo Unterageri SVIZZERA Campione del mondo Boston USA.

Annunci