San Marino 2017: Evoluzione.

banner_smpro_kai_ramy_site

Evoluzione.

La parola che più spesso mi è venuta in mente durante quest’ultima edizione del San Marino PRO e Mr Olympia amatoriale IFBB 2017. Un evoluzione intensa che parte da molto lontano, da circa 4 anni fa per esser esatti. Ormai infatti da quattro anni preparo la mia valigia e mi dirigo alla volta della terra delle libertà…così si legge al suo ingresso in questo stato nello stato….sul dorso del monte Titano, dove risiede San Marino, una piccola realtà che fa da cornice alla più importante manifestazione professionistica che si svolge sul suolo Italiano: Il San Marino PRO.

Non vi preoccupate, come sempre troverete su questo blog una visione dell’evento imparziale, lontano da federazioni, bandiere o team. Come sempre su CULTURSIMO ITALIANO ci preoccupiamo di riportarvi solo quello che viviamo, nella più totale trasparenza. Perchè crediamo che sia onesto farvi sapere come sono andate le cose davvero. E in termini di evoluzione, quest’anno farò 2 articoli separati. Uno generale come questo e uno più personale per il mio punto di vista di tutto l’evento, prossimamente.

DSC_4572~0

Promotore dell’evento è Gian Enrico Pica IFBB PRO e referente per la PRO LEAGUE per l’ Europa. Quattro anni sono passati dalla sua prima edizione e molte cose sono cambiate. Si sono evolute. Come il palco, sempre più grande e sempre più moderno per ospitare i professionisti del circuito internazionale elitario ed unico della PRO LEAGUE; l’unica realtà del bodybuilding mondiale che lega i più importanti , famosi e riconosciuti professionisti al mondo. Gli sponsor, cresciuti anche loro, sempre maggiori e più ricercati. Essere parte di questa manifestazione significa far parte della migliore manifestazione in Italia. Evolversi è anche questo, far in modo che la propria realtà si ampli e si porti al livello successivo. Così come ho fatto con il mio blog. Dopo i primi due anni di solo spettatore ho voluto evolvermi, e contribuire economicamente a questo evento. Ad oggi CULTURISMO ITALIANO è uno degli sponsor del San Marino PRO per ben due anni…corriamo per il terzo!

7

Evoluzione anche della locantion passata all’Olympic Stadium di San Marino, una location perfetta per questa manifestazione che continua a crescere di anno in anno, acquisendo sempre più prestigio e notorietà. Richiamndo atleti da ogni parte del mondo e professionisti del calibro di Kai Greene, Shwan Ray, Victor Martinez o Phil Heat.

Questa infatti è l’unica manifestazione in terra Italiana, al momento, dove è possibile incontrare, conoscere e stringere la mano ai veri miti di questo stile di vita! Tutto organizzato e seguito dall’occhio vigile e dalla mano ferma di Gian Entico Pica, eccellente padrone di casa e perfetto esempio che la determinazione in questo campo paga, sempre. Evoluzione dello stesso Pica, che da atleta è riuscito a fondersi perfettamente con il promoter che è diventato. Cercando di accontentare ogni utente alla sua manifestazione e continuando ad allenarsi e a mantenere una forma invidiabile anche se ormai lontano dalle gare.

DSC_3306~0

Evoluzione anche degli atleti, passati dalla impossibilità di accedere alla PRO card ad una nuova struttura più agguerrita, di alto livello che premia i migliori in puro stile americano. Un cosa che mi ha fatto molto colpito quest’anno è stato il livello completamente differente e molto più alto degli atleti partecipanti. Atleti proveniente da ogni parte del globo. E non parlo dei soli professionisti. Ma degli amatori. Atleti che ci hanno mostrato uno spettacolo superbo in termini di preparazione muscolare, routines e condotta di palco.

DSC_4664

La gara. Anche questa si è evoluta. Nuove categorie, come i Men’s Classic Physique,  hanno sostituito altre poco inclini e simili all’idea del body building Americano. Giudizi puliti e giusti in quasi tutte le categorie della competizione, se posso, solo in pochi pochissimi casi che non vanno oltre le dita della mano, posso dire di non essere stato concorde con i giudizi. E avrei fatto diversamente. Ma poi per il resto una gara senza un intoppo tecnico e un palco ben presentato. Gestito quest’anno dalla Rossella Pruneti presenza molto ben nota a livello nazionale come atleta, giudice, scrittrice di libri per il fitness, traduttrice e anche molto conosciuta nel mondo del bodybuilding americano. Una sicurezza insomma! Atleti di tutte le età si sono avvicendati sul palco. Gli italiani, molto presenti in quasi tutte le categorie, hanno ottenuto anche alcuni primi posti in varie categorie, e dandosi battaglia con veri mostri nelle categorie di peso lasciandoci davanti ad uno spettacolo unico e raro: il bodybuilding! Sono rimasto molto soddisfatto per l’alto numero di bodybuilders presenti, finalmente una gara dove non erano per la maggior parte bikini e men’s physique, non me ne vogliate ragazzi/e , ma era diventato assurdo lo squilibrio. Anche le stesse categorie sopra citate subiscono una variazione avvicinandosi sempre più ai canoni americani. Finalmente! Bellissimi i Men’s classic physique, un vero spettacolo. I nostri italiani si son ben difesi, sono davvero soddisfatto del loro operato. Anche nelle categoria di peso abbiamo degli atleti formidabili che ci regalano forte emozioni. Nei master Fabio Pietrobon Gobbi finalmente ottiene la tanta agoniata coppa che per 3 anni ha tentato di vincere, contentissimo per lui! Semplicemente spettacolare una roccia muscolare, ben bilanciata senza pari nei master!  Negli Junior un ottimo Giulio Albi, viene purtroppo fermato per la sua scalata al primo posto da uno slovacco con gambe da tiranno sauro incredibile. Il prossimo anno non lo ferma nessuno!

DSC_3910~0

Categorie di bodybuilding di peso, tutte molto agguerrite, con molti atleti italiani presenti che duramente si trovano ad affrontare tanti atleti stranieri altrettanto agguerriti e grossi! Belle categorie!  Pensate che nella categoria dei fino a 100. il vincitore, il tedesco Tim Budesheim vincerà l’assoluto e il giorno dopo si classificherà quarto alla sua prima gara PRO! Spettacolare il vincitore dei super massimi, Dani Kaganivich. Perfetto comportamento sul palco e sua tenuta delle pose. Ottimo controllo muscolare, bilanciato, masse tonde, routine interessante e tecnicamente molto complessa

Peccato che a volte ci troviamo davanti ad atleti italici che invece di dimostrare umiltà e coscienza di se, danno un esempio di brutto comportamento e poca sportività. Peccato.

DSC_4753

Nei men’s physique e nelle bikini sfondiamo proprio il podio, in molte delle varie classi,  addirittura ottenendo il mattino dopo una pro card fra le donne con Francesca Stoico, nuova pro bikini.

Una nota di merito va decisamente alla macchina organizzativa che supporta e aiuta Pica nell’organizazzione di questo evento, il reparto di supporto tecnico capitanato da David Bologna. Sempre sul pezzo, aggiungendo ogni anno servizi sempre più utili per gli atleti e i visitatori. Un solo piccolo disguido con gli atleti si è verificato durante la manifestazione ma prontamente risolto dal suo staff sempre veloce e perfettamente oleato, sono sicuro che il prossimo anno un momento del genere non si verificherà più.

Fondamentale per me, personalmente è stato Andrea Primadei, un amico e una persona su cui faccio sempre affidamento per ogni info o dubbio. Sempre disponibile e su (O)pporta, ogni mia richiesta sempre con un sorriso! Aiutandomi anche a realizzare foto con gli atleti presenti alla manifestazione proprio per questo blog. Grazie mille Andrea, e spero di non farti impazzire il prossimo anno….spero 😀

DSC_4762

Mi rammarico di non aver avuto modo di scambiare due parole con Pica quest’anno, ma vista la mole di atleti da dover gestire, e il nuovo assetto della IFBB PRO LEAGUE era anche da aspettarselo. Ora unita definitivamente alla NPC, questo proietterà la realtà del bodybulding Italiano in una nuova era, fatta di nuove gare, nuove regole e un livello molto,  molto più alto…adesso si gioca con i grandi 😉
Parliamo ora un po degli stand in giro per la fiera. Anch’essa sempre più grande. Sempre più persone presenti. E sempre più sponsor che ve ne prendono parte. Universal, Gorilla Wear, CULTURISMO ITALIANO, Anderson, Musclemeds, Yamamoto, Better bodies, Nutritions e molto altri….una vera festa! Potevate conoscere dal vivo Big Ramy, Nathan DeAshe,  e molti altri solo entrando alla fiera gratuita e fermandovi ai vari stand. Per non parlare dei nostri beniamini italici! Vi ripeto, spettacolare. Come sempre campioni gratuiti lasciati dagli stessi ai vari passanti e possibilità praticamente infinita di fare foto con ogni atleta presente alla manifestazione.

normal_DSC_4406

Una gara pro spettacolare! Una sfida fra il bellissimo McMillan e il mastodontico Choopan che solo una gara PRO LEAGUE può farvi vedere. Un Curry in una forma strepitosa ma che non riesce a bissare il successo della settimana precedente. Il grande ritorno di Emiliano Dell’Uomo, ingiustamente a parer mio relegato ad un confronto non consono al suo stato di forma ma di questo ne parlerò nel mio articolo sull’esperienza personale dell’evento di prossima uscita. Professionisti americani, slovacchi, brasiliani, tedeschi, italiani. Tutti riuniti per darci un grande spettacolo e farci vedere il vero bodybuilding sul palco. Perché questo è il bodybulding, spettacolo, muscoli e risultati. Non polemiche e gente che pur di avere 5 minuti di notorietà si inventa di tutto. E’ questo il bodybuilding che mi piace e che promuoverò sempre. Fatto di professionalità, sorrisi, semplice e chiaro. Fatto dagli atleti, di passione e sogni.

DSC_4755_ergebnis

Una manifestazione imperdibile per ogni vero appassionato di questo stile di vita! Se siete fan, atleti agonisti che vogliono il meglio o vi sentite dei bodybuilders dovevate esservi presenti! Cosa aspettate, allora pronti per l’edizione 2018?

Al prossimo anno, Vittorio

 

Annunci