Intervista a Romeo Basso…come un rombo di tuono!

D)Benvenuto Romeo! Parlaci un pò di te come hai iniziato con questa disciplina e perchè?

CulturismoItaliano_Romeo Basso1R)Inanzitutto ci tenevo a rungraziarvi x questa opportunità che mi date. .ho. iniziato questa disciplina circa -25 anni fa all’epoca facevo pugilato e mi consigliarono di fare un Po di cultura fisica (perché all’epoca così si chiamava) per prendere un pò di massa e per migliorare la mia muscolatura. …così entrai per la prima volta in questo mondo  totalmente sconosciuto. ..una piccola palestra con attrezzi fatti artigianalmente ma molto funzionali. ..è da qui è iniziato tutto .

D) Quando hai iniziato seriamente a considerare l’idea dell’agonismo?

R)dopo quasi un anno di allenamento mi consigliarono di seguire un alimentazione corretta cosa che per me era inaudita. ..comunque iniziai a seguire tale alimentazione all’epoca ma non c’erano tanti integratori e da lì a poco mi rendevo conto che il mio corpo cominciava a cambiare fino al punto che dopo circa 4 mesi di alimentazione, un amico  mi convinse a prendere parte alla prima competizione agonistica, il  campionato regionale ipf dove mi classificai secondo. .e questo è stato solo l’inizio!

D) Adesso sei un over 40, e hai molta esperienza nel campo dell’allenamento suppongo, ma a parere tuo com’è cambiata in questi ultimi anni la categoria over 40?

R)oggi sono passati un bel pò di anni da quella prima gara diciamo che di esperienza lo acquisita, ma io ho sete di imparare sempre, di provare e sperimentare nuove tecniche di allenamento.  Oggi la categoria over è cambiata tantissimo, io ritengo che il body building non ha età,  vedi over che arrivano in gara con densità e volumi da paura che è difficile che troverai su un atleta giovane,  dato che  la maturità muscolare si acquisita negli anni. Ora sono dei veri fenomeni, dificili da battere!

CulturismoItaliano_Romeo Basso3D) Come ti alleni, per quanto tempo e dove?

R)Le mie sedute di allenamento variano dal periodo off che sono quattro, al periodo di gara dove mi alleno tutti i giorni escluso la domenica, per questione lavorative sono costretto ad allenarmi dove capita .

D) Perchè hai scelto il bodybuilding di categoria a peso come categoria di gara?

R)Bè ho scelto la categoria a peso perché nell’arco degli anni il mio corpo è cambiato tantissimo sono partito da un peso gara di 83 kg su 176 cm ad oggi il mio peso gara si aggira intorno ai 100- 102 kg in gara

D) Che tipologia di allenamento ti piace?

R)Per quanto riguarda gli allenamenti sono molto istintivo …vado dalle serie forzate, al rest pause. Fino ad arrivare a poche settimane della competizione con dei circuiti devastanti …allenamenti che non superano comuqnue  i cinquanta minuti.CulturismoItaliano_Romeo Basso4

D) Per portare una estrema condizione come la tua sul palco, come ti alimenti nel pre-gara? E come ti regoli con il cardio?

R)Eseguo circa 39 min di cardio circa quattro volte a settimana non di più, ovviamente questo è soggettivo io ho un metabolismo molto veloce quindi se faccio molto cardio rischio di vedermi emanciato. Essenzialmene è quello che faccio.

D) Quali integratori usi o preferisci?

R) Bè come integratori uso proteine in polvere di ottima qualità, un pool di aminoacidi ramificati, creatina, e tanti omega tre.

D) Che tipo di alimentazione segui, quali fonti proteiche preferisci e cosa preferisci mangiare in offseason?

R) la mia alimentazione in off tengo molto alto la soglia dei carbo fino ad arrivare circa a 700/ 800 gr al giorno ovviamente con una soglia proteica più bassa di circa 2,5 gr per chilo corporeo. ..nel pre contest abbasso i carbo ma non scendo mai sotto la soglia dei 200 gr al giorno variandone la immissione nel corpo per non far abituare il metabolismo e portandolo a difendersi e bloccarsi. E alzo le proteine fino ad arrivare a 3,5gr per kg corporeo. Le fonti proteiche che prediligo sono albume d’uovo, carni bianche, pesce e carne rossa e tanta verdura.

D) Cos’è il body bulding per te, me lo spieghi?

CulturismoItaliano_ Romeo Basso5R) Mi chiede cos’è il body building per me. ..bhe’ questa domanda mi emoziona sai…. ho dato a questo sport più della metà della mia vita e chissà quanto altri ancora ho in servo. …ho gioito e pianto, ho lottato contro l’ignoranza di chi non capisce i nostri sacrifici di chi non apprezza, ma io vado sempre avanti magari controvento ma lo rifarei altre 1000 volte perché per me come per tanti altri come me, il body building è la nostra Vita.

D) Chi sono i tuoi miti nel culturismo?

R)Bè oggi credo che sia mutato tanto e troppo il bodybuilding professionistico l’era di Coleman ha stravolto tanto i canoni. .oggi vedo tantissimi muscoli ma pure con ventri ben pronunciati io resto del parere che un bel fisico non deve avere solo muscoli enormi ma deve essere un Total package, quindi senza ombra di dubbio dico: il mitico Flex Wheeler in passato e oggi posso dire il grande Dexter Jackson.

D) Sei uno degli atleti over più rocciosi e densi attualmente sui palchi italiani, e lo hai dimostrato al recente Seccarecci Classic, ma cosa vorresti ancora migliorare per distaccare ancora di più i tuoi avversari?

R)innanzitutto grazie. …diciamo che il mio motto sia nella vita che nello sport è: volere è potere. ….in passato ho già preso parte a competizioni dello stesso spessore e direi con una bella forma ma non sono stato considerato. ..questo mi ha forgiato (visto che sono una testa dura) dandomi la carica la voglia e la mentalità giusta per migliorarmi. …..quindi fin quando avrò voglia, la mentalità e carica giusta, io c’ è la metterò tutta per salire sul gradino più alto del podio in una forma sempre migliore!

D) Consiglieresti ai tuoi coetanei di intraprendere questa disciplina?

R) E perchè no? Ma assolutamente si. .credo fermamente che il bodybuilding sia agonistico che non. …non ha età e ultimamente lo vediamo spesso sui social network foto di atleti oramai non più giovanissimi con una forma fisica invidiabile. Alleantevi!

CulturismoItaliano_Romeo Basso2

D) Le nuove categorie di gara, men’s physique, bikini etc….cosa ne pensi?

R) Bè devo dire che oggi stanno spopolando in modo smisurato nelle gare atleti di queste categorie e da molti non sono visti di buon occhio. ..io credo che ognuno di noi è libero di fare le proprie scelte agonistiche senza essere criticato. ..Rispetto i sacrifici che si fanno, che  costano per tutti allo stesso modo e allo stesso prezzo.

D) Piani agonistici futuri? Cosa ci dobbiamo aspettare da te ?

R) i miei piani agonistici per il futuro sono di tentare il salto nel campo internazionale …. magari proprio l’anno prossimo!

D)C’è ancora qualcosa che vuoi dire, ringraziare qualcuno, concludendo questa intervista?

1214CulturismoItaliano_Romeo Basso7R) Bè quello che mi sento di dire che sappiamo benissimo che questo sport non è ricompensato economicamente e da soli non possiamo farcela magari ritornare un po indietro nel tempo quando gli atleti venivano sponsorizzati …e magari aiutati pure un pochino dalle federazioni che non guasterebbe. ..concludo questa intervista ringraziando in primis la mia famiglia che mi è sempre vicino un grazie a lei Vittorio per questa possibilità che mi ha dato. Un grazie particolare va al mio amico Biagio Barbato e il mitico prof Gianluca Daniele noi non siamo un Team, ma semplicemente amici che mettono insieme le proprie esperienze i propri vissuti l’uno a disposizione dell’alto. Grazie di cuore.

Tuttle le foto sono di Francesco Iovine

Annunci

1 commento su “Intervista a Romeo Basso…come un rombo di tuono!”

I commenti sono chiusi.