Intervista a Enrico Frisinghelli atleta IFBB

culturismo_italiano_Frisinghelli01D) Grazie per essere qui con noi oggi Enrico, cosa ti ha spinto ad iniziare con il culturismo?
R) Ciao a tutti! Il mio avvicinamento a questo sport risale a più di venti anni fà quando, un mio compagno di studi si divertiva a prendermi in giro per la mia esagerata magrezza. Infatti su una altezza di 1,79cm pesavo solo 63 kg. Sotto la spinta delle sue prese in giro mi ha convinto a frequentare con lui una palestra. Come tutti ho passato i primi anni ad allenamento con scarso impegno e scarsa costanza. Tuttavia con il passare del tempo ho cominciato ha leggere qualche rivista del settore e quindi ha capire quanto anche altri aspetti tipo: alimentazione, riposo e stile di vita potessero risultare importanti per ottenere dei risultati. Ero estasiato nel vedere le foto dei campioni di quel periodo e da li la mia passione ha cominciato a crescere sempre di più.

D) Quanti anni sono che adesso gareggi? e come ti sei approcciato ala tua prima gara?
R) Ho partecipato alla mia prima gara 18 anni fa ed è stato in pratica la prima realizzazione e soddisfazione che ho avuto da questo sport. Devo molto al mitico campionissimo Armando Defant che mi ha seguito nei miei primi anni di competizione.

D) Chi sono i tuoi miti nel culturismo e perchè?culturismo_italiano_Frisinghelli02
R) Secondo me il vero mito del body building è Ronnie Coleman in quanto è colui che davvero ha cambiato i parametri di questo sport , sono del tutto convinto che nessuno neanche nei prossimi venti anni riuscirà a raggiungere il livello ottenuto da Coleman. Per quanto riguarda i campioni attuali sono un super fan di Kai Green.

D) Sei in allenamento con Gabriele Trapani per adesso, com’è iniziata la vostra collaborazione e come procede?
R) La nostra collaborazione è cominciata quasi per caso in quanto abbiamo degli amici in comune che ci hanno presentato,la nostra collaborazione, che ormai è diventata una grande amicizia prosegue e spero proseguirà il più allungo possibile , in quanto con nessun altro trainer mi sono trovato così bene , e credo che i risultati lo stiano ampiamente dimostrando. Senza esagerare mi permetto di dire che lavorare con Gabriele è stata per me una vera e propria rivelazione , un continuo arricchimento delle mie conoscenze, supportate dai mie studi personali è stato quasi come iniziare a fare uno sport diverso.

culturismo_italiano_Frisinghelli03D) Ci puoi spiegare il tuo approccio dietetico, a grandi linee, per ottenere una condizione muscolare così dettaglia in gara?
R) Come tutti gli agonisti seguo un regime alimentare controllato tutto l’anno, che ovviamente varia in base alla vicinanza o meno delle competizioni, mi ritengo una persona piuttosto fortuna in quanto posso permettermi di mangiare molti carboidrati anche nella fase precotes. Di conseguenza non devo faticare molto nella mia fase di definizione . Tutta via esiste il rovescio della medaglia ossia faccio parecchia fatica nella fase in cui tento di aumentare i miei volumi muscolari.

D) ci spieghi come suddividi il tuo allenamento e perchè?
R) Nella maggior parte del anno mi alleno in 5 sedute settimanali . In certi periodi anche 6 sedute cosa che però mi stanca molto. Trovo che questa sia la soluzione migliore per il mio corpo tuttavia i miei allenamenti sono sempre molto brevi, durata massima un ora, però l’intensità a volte rasenta la follia.

D) Il momento più esaltante per la tua carriera agonistica fin ora e perchè?culturismo_italiano_Frisinghelli04
R) Sicuramente la punta massima della mia carriere fino a questo momento è stata la recente vittoria al Mr Olympia a Liverpool. una soddisfazione immensa che mi ha gratificato in tanti sacrifici e mi ha commosso fino alle lacrime.

D) Cosa ti piace del bodybuilding?
R)di questo sport mi entusiasma la possibilità di continuare a imparare e sperimentare su se stessi le varie tecniche di allenamento e i differenti approcci alimentari. Per questo motivo da anni continuo a studiare per continuare a progredire e anche per poter essere sempre aggiornato per il mio lavoro di personal trainer. Un’altra cosa che adoro sono le competizioni, impegnarsi e sopportare dei sacrifici per avere la soddisfazione di poter raggiungere la propria forma migliore.

D) Cosa consiglieresti ai neofita come primo approccio alla dieta per il culturismo?
R) alle persone che iniziano, a livello alimentare posso consigliare di aumentare fino a 6 il numero di pasti giornalieri, di prendere coscienza della composizione dei cibi e di imparare gradualmente, osservando i risultati su se stessi, a manipolare i macro nutrimenti. Non dobbiamo mai dimenticare che ogni organismo è diverso e reagisce in modo differente ai vari stimoli proposti. Per questo culturismo_italiano_Frisinghelli06motivo ognuno deve osservare su di se cambiamenti e risultati.

D) Cosa vuoi dire a chi ci sta leggendo, per dare il loro meglio impegno preso con il body building?
R)Ho imparato nel corso degli anni che per dare il proprio meglio l’aspetto mentale è davvero fondamentale. Sono un gran sostenitore delle tecniche motivazionali e di visualizzazione dei propri obiettivi. Più il livello competitivo si alza più la mente può fare la differenza. Quindi consiglio agli atleti di dedicare più tempo alla concentrazione pre allenamento per riuscire a lavorare sulle sensazioni del nostro corpo e dei nostri muscoli per ottimizzare i risultati.

D) Piani agonistici futuri?
R) Come negli ultimi anni mi concentrerò sulla stagione agonistica invernale 2016.

D)Siamo alla fine, vuoi ringraziare qualcuno?culturismo_italiano_Frisinghelli07

R) sicuramente devo ringraziare la mia famiglia, il mio sponsor storico Genesis nutrition, il mio trainer Gabriele Trapani e tutti gli amici che mi sono stati vicini in questi anni.
Un grande ringraziamento a Vittorio di culturismo italiano per questa possibilità
Un abbraccio Enrico.

Annunci