Franco Malè, un’intervista senza peli sulla lingua!

Culturismo italiano_male04D) Benvenuto! Partiamo con un piccolo curriculum: le prime gare fatte e le più importanti vinte?

Ciao a Tutti! Ho disputato circa a 12 gare e tutte per me hanno una grande importanza perché dietro ognuna c’e’ una storia diversa. la prima gara e’ stata il Mr Lazio NABBA e solo dopo 6 mesi di allenamento sono arrivato secondo poi dopo altri sei mesi ho vinto il Mr Italia di Sapri vincendo anche l’assoluto li ho avuto la conferma che in quest sport potevo raggiungere buoni risultati! Circa dopo un anno mi sono presentato al Mr Italia WABBA in una forma stupenda ma purtroppo arrivai secondo non per la mia forma ma solamente perché non avevo acquistato attrezzature dal presidente della federazione in carica… non sono stato mai un lecca culo e tanto meno il cagnolino di nessuno volevo essere giudicato solo per il mio valore e la cosa più assurda che il lunedì dopo solo tre giorni mi arriva una telefonata dalla federazione che mi diceva che “Anche se sei arrivato secondo la tua forma non è da italiani ma è da Europei! Quindi abbiamo deciso di portarti in Grecia a gareggiare per l’Italia anche se solo il vincitore degli Italiani poteva partecipare, felice di ciò parto con la nazionale ed all’arrivo in Grecia mi chiudo in stanza per due giorni sdraiato a letto visto che dopo la gara mi ero abbuffato perché non sapevo di questa decisione. Bè al momento di salire sul pulmino tutto tirato pronto per il pre-gara viene il capo dei giudici italiani dicendomi che non potevo Culturismo italiano_male08partecipare agli Europei perché tutti gli accompagnatori degli atleti italiani avevano fatto una riunione e avevano deciso che non dovevo gareggiare perché toccava solo al vincitore in carica degli Italiano! Facendo cambiare la decisione presa dalla presidenza stessa pare!!! Cosa che ho ritenuto di basso livello come macchinazione, perché fatta dagli stessi italiani e così 15 minuti prima del pre-gara e dopo averli mandati tutti a quel paese, ho preso una decisione importante per me: andare in America!
In america ho disputato tre gare nella prestigiosa NPC piazzandomi 6° al Mr Los Angeles e invece 1° e vincendo pure l’Overall al Mr Hercules USA, un 3° posto al Nord America nei medio massimi. Poi ritornato in Italia dopo tanti anni ho ripreso a gareggiare anche qui. Ottenendo anche qui tante vittorie Overall al Gran Prix Freeway battendo tra gli altri il vincitore dell’assoluto di tre mesi prima del Trofeo Due Torri, il Gran Prix Internazionale open in Svizzera sempre Overall, Mr Universo NABBA Overall e primo al Trofeo Due Torri cat. Massimi poi con l’ ultima vittoria del 2000 mi sono ritirato da vincente.

Culturismo italiano_male01D) Perché hai iniziato a fare culturismo?

Ho iniziato a praticare culturismo perché dopo aver fatto altri sport in passato, tra cui il ciclismo e la boxe, volevo rimettermi in forma ed iniziai ad allenarmi con i pesi. Dopo alcuni mesi già ero il più grosso della palestra e ho capito che forse avevo una buona genetica per questo stile di vita.

D) Cos’è il culturismo per Franco Malè?

Cos’è il culturismo per me? Per me è una ragione di vita che va oltre i muscoli o le vene è un modo di vivere, di pensare, di agire, di vedere i muscoli come tuoi amici. Muscoli che ti accompagnano nella vita e ti renderanno forte e ti aiuteranno a superare momenti difficili, su loro puoi sempre contarci, perché rappresentano la tua forza interiore.

D) 3 fratelli, 3 genetiche mostruose….il body building è ….?

Io e i miei fratelli, Maurizio e Marcello, abbiamo iniziato ad allenarci insieme me li sono portati in palestra fin da piccoli uno aveva 14 anni anni l’altro 11, poi la genetica ha fatto il resto ed anche loro hanno avuto un ruolo importate nel culturismo italiano. Dimostrandosi atleti grossi e massicci.

D) A chi ti sei ispirato, quali erano i tuoi modelli?
D) Hai avuto un “maestro”, qualcuno che ti ha seguito, a cui pensi di dover gran parte dei tuoi risultati?
D) A parte le gare vinte, qual è stata, secondo te, la tua forma migliore?Culturismo italiano_male06

Secondo me la mia forma migliore è stata al Trofeo Due Torri del 1999, un mese dopo aver vinto il Mr Universo, anche se sapevo che sarebbe stato difficile vincere, ma solamente perché in un colloquio privato con uno sponsor della manifestazione di un noto venditore di attrezzature sportive, mi disse:”Sai, si però c’è “Tizio” in gara!” – Come a farmi intendere che il primo posto era già assegnato, ma fatto sta che che poi l’anno successivo hanno diviso la categoria massimi in due…come mai? Avranno capito di aver fatto uno sbaglio l’anno prima? Chissà!

D) Come ti allenavi? E qual’è sempre stato il tuo obiettivo finale nCulturismo italiano_male03el tuo allenamento?

Come mi allenavo? Bè per me l’allenamento era sacro non mi affidavo agli integratori, sapevo che per crescere ci voleva una grande intensità negli allenamenti. Quella intensità appresa dai campioni americani.

D) Quanto è importante la nutrizione per un culturista e quali sono oggi gli errori che vedi commettere?

La nutrizione è importantissima non si può diventare Campioni VERI, senza alimentarsi come tali. Gli errori di oggi penso siano più o meno quelli di ieri: molti pensano che la chimica è alla base di tutto, ma se fosse cosi avremmo tantissimi atleti enormi…ma, sorpresa, non e’ cosi! Alla base c’è la genetica, che però deve andare di pari passo con la dedizione e la voglia di sacrificio.

D) Cosa non va nel culturismo Italiano secondo te oggi?

Da tanti anni sono fuori dalle competizioni l’unica cosa che mi disturba sono questi Team con schiere di atleti che non capisco il perche’ devono stare tutti insieme quando il BB e’ uno sport individuale e non una squadra di calcio come se Yates, Coleman o Cutler e vari, tutti a far parte di un Team magari il Team di Fichi!
Questi sono guerrieri che agiscono da soli! E poi , secondo me, tutti quest capi Team che nel body building non hanno vinto niente ed ora fanno i guru…e tutte queste pecorelle dietro questo mi infastidisce, ma co
munque io ho fatto il mio tempo…quindi va bene cosi.

D) Oramai non gareggi più, ma se potessi tornare su di un palco di gara, quale sceglieresti e perchè?

Se fossi in grado di gareggiare di nuovo, vorrei partecipare ad una gara di professionisti IFBB c’ero molto vicino dopo tutte le gare vinte e tanti atleti italiani erano passati professionisti senza vincere ciò che avevo vinto io, avevo chiesto di partecipare al Gran Prix IFBB visto che era a Roma ed io avevo gareggiato da poche settimane quindi ero in forma, bè mi fu risposto che dovevo rifare tutta la trafila dal Mr lazio! Che dire stessa situazione di gelosia ed invidia di sempre, come tantissimi anni prima in Grecia ma la soddisfazione mia e’ di aver lasciato un segno in questo sport! Mentre questi ancora vanno in giro nelle gare con quelle giacchette blu con lo scudetto della fedCulturismo italiano_male02erazione al petto mi fanno ridere. Avrebbero voluto essere vincenti sul palco ma purtroppo per loro non ci sono riusciti.

D) Cosa consiglieresti ai neofita come primo approccio alla dieta per il culturismo?

Ad un principiante direi di iniziare con il piede giusto perché i sacrifici sono tanti e la strada è lunga, io come regola mi sono sempre dato di ascoltare chi era meglio di me e da li la decisione di andare alla Mecca a Venice! Li i migliori sono, e non i ciarlatani che ci sono qui che fanno tutto difficile e tutto segreto con alchimie miracolose…il miracolo lo fa’ l’allenamento vero ed intenso punto.

D) Cosa vuoi dire a chi ci sta leggendo, per dare il loro meglio nell’ impegno preso con il body building?

A chi sta leggendo non voglio dire niente in fondo, ho raccontato la mia storia di trenta anni in questo sport quindi spero che le persone da questa intervista possano prendere degli spunti per se stessi non mi reputo un guru, mi reputo un uomo che da ragazzino amava questo sport meraviglioso, ed ancora oggi continuo a farlo perché è la mia vita!

D) Le nuove categorie di gara, men’s physique, bikini etc….cosa ne pensi?

Cosa penso dei men’s phisique…mah, io capisco che gli organizzatori hanno bisogno di piu partecipanti alle gare quindi, più giro di soldi nel settore, ma certamente non mi piacciono affatto vedere molti bei ragazzi con quei mutandoni muoversi sul palco come donnette ed ad ogni posa spostarsi i capelli! Non ci vedo niente di maschio poi essere giudicati!  Per metà corpo nascosto…come si fa quando le gambe sono una parte impCulturismo italiano_male07ortantissima per un atleta! Ma visto che in questo momento non se ne può fare a meno, farei delle gare di belezza di questi in altre manifestazioni,  e a parte  di  culturismo vero! Pensiamo ad esempio ad Arnold,  “scodinzolare” sul palco in mutandoni e muoversi i capelli è una cosa assurda! Per quanto riguarda le bikini, sono a favore perché esprimono la femminilità  ed al tempo stesso penalizzerei le atlete super muscolose nella categoria delle donne perché si verifica sempre la stessa situazione dei men’s phisique ma al contrario, troppo mascoline per me!

D) Cosa ne pensi del livello del body building Italiano attuale?

Sinceramente non lo seguo da vicino ,quindi vedo qua e là qualche foto, so solamente che tanti anni fa a praticare culturismo eravamo in tanti e  tanti gareggiavano, quindi la selezione era più grande ed arrivare era molto più difficile do oggi! Con l’avvento del wellness sono pochi a praticarlo seriamente, come le mosche bianche, ma tuttavia si vede qualche atleta completo.

D)Siamo alla fine, vuoi ringraziare qualcuno?

Certo che voglio ringraziare qualcuno. Per iniziare tutti i miei amici, che dopo tanti anni mi scrivono dicendomi che mi ammirano e mi stimano e spero che ora con questo articolo lo faranno di piu’ perche’ cosi avranno modo di conoscere anche il mio carattere e non solo il fisico. Ma il mio ringraziamento particolare va a mio fratello Maurizio con lui ho condiviso tutta la mia vita lui e’ semprCulturismo italiano_male05e quello che mi aiutava negli allenamenti mi faceva da sentinella quando mi allenavo per non far avvicinare nessuno che poteva distarmi e sempre lui quando stavo per salire sul palco mi diceva: “vai sei il migliore nessuno ti può battere”… e li già sapevo di aver vinto a prescindere daciò che decidevano i giudici, e ricordate sempre a testa alta mai chinarsi a nessuno! Grazie Vittorio per l’ opportunità che mi hai dato, a presto!

 

Annunci