Seccarecci Classic IFBB 2015, ci sono andato!

Roma. 11 Ottobre 2015.

11046263_942480975813375_314985089474850714_n

Seccarecci Classic Ifbb, in ricordo di un amico, una competizione che grazie agli atleti che vi partecipano gli rende onore.

Ricevo una sera sera di settembre un messaggio del mio amico Francesco Seccarecci: “..Ti volevo dire che l’undici di Ottobre faremo il Seccarecci Classic a Roma! Mi farebbe molto piacere se ci fossi! io te l’ho detto mò vedi tu! ;)”….un messaggio che mi ha fatto molto piacere, Francesco, come il fratellone Daniele, è un bravo ragazzo. Un lavoratore e un ottimo esempio di come il culturismo e la vita normale possano convivere tranquillamente non sfociando per forza nell’agonismo. La mia risposta non si è fatta attende :”Mi farebbe molto piacere per rivederti, rivedere la tua bella mamma, perchè io sono sempre dalla parte del culturismo e non delle bandiere, per ricordo di Daniele e per rivedere i miei Amici, per divertirmi!”

Preso il biglietto aereo, la camera d’albergo, si va alla volta della capitale, Roma ci aspetta! Daniele sempre nel cuore!

Arrivo in una giornata piovosa, nella splendida location,  Hotel Marriott Park, un albergo non molto distante dall’ aereoporto di Fiumicino. Sicuramente un posto abituato ad ospitare varie convention, attrezzato con una buona palestra tecnogym, ampie sale per accogliere eventi e un cordiale team.

12108995_1059032880788285_2451005311145112083_n

Sistemati i bagagli mi dirigo dove si svolgerà  l’interessante corso di Rossella Prunetti su come creare pasti sfiziosi e gustosi pure rispettando la dieta e lo stile di vita del body building. Durante il corso, Rossella oltre a fornirci molte informazioni interessanti ci ha anche deliziati con alcuni manicaretti appositamente creati per l’occasione. Potrete trovare molte ricette interessanti qui sulla sua famosa pagina facebook.

Mentre questo corso si svolgeva avvenivano le operazioni di peso nella sala adiacente, qui gli atleti venivano divise nelle varie categorie e si preparavano per l’evento che si sarebbe svolto il giorno dopo: il Seccarecci Classic.

11113748_1060248744000032_7895612628176024032_o

Fra un muffin e una spiegazione di come utilizzare anche le nascoste propietà di una proteina vegetale,  incontro i miei primi amici della giornata, il massiccio Simone Costantini, il sempre longevo e uno dei pochi veri bravi posatori d’Italia Fabio Paoloni  la bellissima Daniela D’Emila,  il team Stones, tutti carichi per salire sul palco e pronti a dare spettacolo, Innocenti, Rinaldi, il neo acquisto Andrea Presti e il loro coach Mauro Sassi. La regina del culturismo Italiano, la splendida Cristiana Casoni, ma fra i tanti saluti incontro finalmente, la signora di queste giornate, la mamma di Daniele Seccarecci. Ogni volta che  incontro lei e/o Francesco Seccarecci, è come rivedere immediatamente Daniele vivo davanti a me, ed è davvero una delle cose più belle di questi eventi per me. Rincontrare un amico.12120164_1060250320666541_1692365421927918420_o

Non so bene come descrivere la cosa ma è una sensazione unica, rivedere Francesco Seccarecci e la sua mamma, è davvero sempre come se Daniele fosse li con noi, accanto sorridendo alle nostre battute e supportandoci nei nelle nostre lunghe chiaccerate.

Se questa gara esiste lo dobbiamo anche a loro, nella loro volontà di portare avanti il ricordo di Daniele dandogli una giusta riconoscenza con una gara che ogni anno si arricchisce di più e diventa sempre più 12115557_1060249667333273_1242509659155314940_nperfetta e perfettibile. Daniele è stato e rimarrà un grande del Culturismo Italiano, sia per aver portato in alto la bandiera italiana sia per una capacità che poi hanno oggi giorni nel mondo del culturismo italiano, sapersi rapportare in ogni contesto e con ogni persona gli si presentasse davanti, avendo sempre una battuta pronta con tutti e una testa che gli ha permesso di realizzare molte cose importanti in questo pazzo mondo del body building mondiale!

Daniele Seccarecci rimarrà sempre un esempio come atleta per ognuno di noi,  un esempio di determinazione, costanza e fatti concreti.

La prima giornata volge al termine, io decido di passare la serata con un altro mio Amico di Roma. Andrea Nuccitelli, un mito del culturismo Italiano e con la sua splendida famiglia, quando torno in albergo si è fatto tardi è ora di andare a nanna. Domani si gareggia!

11224407_1059778780713695_8841489029403128658_n

La colazione  è pronta! Il sole splende alto nel cielo in questa metà di Ottobre, quasi a voler rendere giustizia ad una giornata così importante per tutti coloro che sono venuti qui a Roma oggi, per dare ricordare Daniele.  Finito di mangiare tutto, mi dirigo alla piccola expo pre-gara, dove trovo ad attendermi il grande PRO Italiano Emiliano Dell’Uomo, in splendida forma pronto a dare battaglia fra qualche settimana sul palco del San Marino Pro,  altra grande competizione  unica nel suo  genere in Italia e unico modo per vedere dal vivo i PRO IFBB da noi.

12065499_1060248574000049_808973120641865640_n

Ma queste sono le ore più decisive  per un atleta, la condizione di gara si sta rivelando in tutta al sua pienezza, le ragazze sono ormai agli ultimi ritocchi, tutto deve essere perfetto, si ripassa mentalmente la routine, si prova qualche posa  allo specchio, l’ultima ricarica di carbo prima di salire sul palco,  il lavoro si mesi sarà portato con orgoglio sul palco, per divenire il campione, per far brillare il proprio nome sopra gli altri per alzare quella coppa sopra tutti gli altri, per essere immortali. Si prepara il posing, si riscaldano i muscoli, si sistema l’acconciatura….il Seccarecci Classic inizia!11113748_1060248744000032_7895612628176024032_o

Si apre la competizione con un bel video in ricordo di Daniele  dove sembra quasi che lui posi sullo steso palco con i ragazzi in gara…molto suggestivo, dopo i giusti saluti iniziali sia della federazione IFBB che della mmma di Daniele, comincia davvero con la gara! Non vi annoierò descrivendo tutte le categorie, tranquilli ma coloro che più mi hanno colpito per una cosa o per un altra, dando a questa manifestazione il giusto lustro e l’onore che merita.

12141519_1060248737333366_5280278852750081418_n

I Classic body building aprono la competizione, con atleti che già segnano l’alto livello di questa gara. Tutti meritevoli e in condizioni davvero ottime. Da Fagotti a Felici, Da Ludovico a Brancaccio. Ma è la categoria Bb over 40 che attira di più la mia attenzione,  questi over sono davvero tosti! Da Frinsinghelli  a Paoloni i muscoli si sprecano su questo palco, ma farla da padrone in questa categoria è un enorme e granitico Romeo Basso, che poi vincerà la categoria,  ma qui abbiamo uno dei pochi veri talenti nel posing italiani: Fabio  Paoloni, vederlo posare è sempre un piacere come lui, pochi in Italia.

Si presenta poi sul palco l’inossidabile Nicola Gravina che alla “tenera” età di 70 anni passati ci dimostra che il body building può essere una fonte di giovinezza e longevità come poche altre discipline.

12079825_1060249044000002_6730812375244111290_o

Mentre nelle Women Physique vince una ormai una campionessa italiana, Jessica Laghetto, nei 70 kg si conferma un duro avversario per tutti, il neo vincitore dell’Arnold Classic, Enzo Mascaro  seguito da un miglioratissimo Francesco Cervino e dal campione italiano in carica Francesco di Novi piazzatosi terzo in questa serata. Nei body builders  80kg  sale sul palco Roberto Casavecchia…e il mondo si ferma! Elegante, possente, posing da puro spettacolo, unico! Vince meritatamente, chiudendo i giochi nell’attimo esatto in cui smette di posare. mettendo dietro a se 5 ottimi atleti che in questa categoria hanno lottato come leoni per strappare la coppa al re degli 80 kg, Roberto Casavecchia.

12080233_1060250277333212_4459558985149122283_o
Mentre vince la successiva categoria Simone Meittini anche lui fresco dell’avventura dell’Arnold Classic di Madrid, su un superbo Gianni Iacono ritornato sul palco dopo un lungo periodo di stop forzato dovuto ad un incidente stradale, mostrando sul palco una forma pienamente riconquistata e straordinaria. In questa categoria fa il suo esordio il giovane Alex Daz che pure essendo un novizio si classifica molto bene, con il tempo e continuando a impegnarsi al massimo come ha fatto fin ora, salirà con una velocità straordinari le classifiche di molte competizioni.12113316_1060249090666664_926171830261534487_o

Continua la serata e si sale di peso nelle categorie body building arrivando così alla nuova categoria fino a 100kg. Categoria inaugurata i questa competizione che prevede per questa volta, solo 3 atleti. Due dei quali del Team Stones. Jonata Rianaldi e Michael Tiraoro.12120164_1060250320666541_1692365421927918420_o

il primo è drasticamente cambiato dall’ultima gara in cui l’ho visto dal vivo…una schiena impressionante, volumi aumentati in ogni distretto pure mantenendo una linea piacevole, magari non al top in questa competizione, ma credetemi un lavoratore come Jonata in poco tempo ci sorprenderà! Vince la categoria invece un bellissimo Tiraoro tornato anche lui sul palco dopo tanto tempo, elegante e molto bello da vedere. Ottima prova.

Prima di procedere alle ultime categorie, un video ci viene mostrato, un video perfetto in onore di Daniele, un video fatto da un vero professionista come Zhasni per un vero professionista IFBB PRO. Un video che riceve oltre 3 minuti ininterrotti di applausi, un video che gli rende onore, un video scelto e voluto dal fratello di Daniele, Francesco per rendere onore a suo fratello maggiore, un ottimo lavoro. Nessuno poteva fare di meglio, è evidente.

12068885_1060249310666642_4139787121083380627_o

E sia arriva così ai giganti, ai più grossi: i super massimi.  In questa categoria abbiamo davvero molti atleti belli e grossi.11224407_1059778790713694_4476542831846362139_n Un ragazzo molto alto, scusate non ricordo il nome, rispetto agli altri mi colpisce per la struttura ampia che se nel tempo riuscirà a riempire di più sarà davvero un osso duro da battere. Corvaglia che si presenta con gambe enormi da purosangue, mentre non ho visto purtroppo Roberto Falso al top come invece si presenta spesso in gara. Ma per adesso i tre protagonisti rimangono loro: Costantini, Presti e Innocenti.  Grossi, pieni, tirati, belli, tondi ed esplosivi! Un Costantini decisamente migliorato rispetto all’Arnold recuperando anche sulle gambe che è sempre stato un suo punto forte. Con una linea e delle proporzioni davvero molto belle. Un Innocenti con il miglior front dell’intera gara, con muscoli possenti e pieni, che però lascia uno spiraglio agli altri atleti sul dietro. Un Presti in una forma strepitosa, mostrando un side chest, e un back da rimanere senza parole. 12140639_10153417569807562_2783165224470396194_nLa rountine di Costantini dedicata a Daniele è da brividi, lascia tutti con il magone in gola, rendendo giustizia sia al suo fisico che alla sua muscolatura equilibrata ed elegante, il femorale di Presti mi lascia senza parole…è come se avesse un hp impiantato sotto la coscia! Nelle pose di lato evidenzia molto bene il suo incredibile spessore generale con una schiena ampia,  Il doppio bicipite frontale di Innocenti spacca come un boom sonico! Mostrando anche in rilassata frontale una potenza difficile da trovare spesso in atleti così giovani. Tre grandi atleti, è fuori dubbio, tre meravigliosi massimi!  Posa dopo posa, si scontrano questi tre titani che da subito si impongono come i top della serata senza dubbio alcuno. Ogni confronto è un’ esplosione di potenza, muscoli e vene, Ognuno dei tre è molto forte e i punti carenti sono davvero pochi e minima è, secondo me la differenza fra i tre.  Questa è davvero una sfida ardua, sia per gli atleti sul palco che per i giudici. Chiunque ne esca vincitore ha vinto e di conseguenza gli altri hanno perso, contro grandi atleti. Una battaglia onorevole e davvero di alto livello. i confronti si susseguono, le rountine libere lasciano spazio al posedown finale dove la musica si fa assordante e i grossi si mescolano con il pubblico per un posedown stratosferico Alla fine la spunta Andrea Presti, facendo un esordio con il botto in IFBB. vincendo poi anche l’assoluto body building!11224407_1059778784047028_3804789454034411066_n

Il resto della serata prevede Bikini e Men’s physique, due categorie che io trovo davvero difficile da giudicare, le prime le premierei tutte con il primo posto! i secondi invece non riesco a capire come un atele sia migliore dell’altro, sono tutti ragazzi in formissima…ecco qui mi servirebbe l’aiuto del mio amico Francesco Montuori o di Valentino Tozzi per darmi un mano! Ma dove sono quei due quando ho bisogno di loro?!?!? Fra queste categorie quelli che più mi hanno colpito sono nelle bikini mi salta subito all’occhio la bellissima Matilde Biagini, che vincerà poi le bikini fino a 169cm, nei men’s physique bellissimi Rinaldi e Zanetti.

Ma come tutte le cose belle, anche questa competizione volge al termine e così il mio articolo su questa competizione. Una piccola nota personale. Daniele Seccarecci oltre ad essere molto grosso, molto alto e uno dei più pesanti atleti mai apparso su un palco PRO, tanto da meritare di entrare nel Guinness World Record book,  era una body builder che sapeva posare come pochi al mondo. Ogni posa, ogni routine era studiata e provata, molte volte prima di salire sul palco. In questa gara in suo onore solo pochi gli hanno davvero reso onore con il posing. Perché è il posing che di Daniele più di ogni altra cosa ci rimane sempre dentro, prova ne sono le foto sempre in posa perfetta che hanno fatto il giro del mondo . Trimboli, Casavecchia, Costantini, Paoloni. Alcuni nomi che gli hanno reso giustizia, molti altri a malincuore ancora si ostinano a sbagliare musica rispetto al loro fisico o presentano delle routine inventate al momento, certo non farà punteggio, ma la routine è l’unico momento che vi darà sempre visibilità e che renderà giustizia al vostro impegno. Daniele lo sapeva bene. Grazie Daniele!

Ci tengo a ringraziare alcune persone però prima di chiudere. Francesco Seccarecci, che si dimostra ogni volta un amico, come lo era sua fratello. Un uomo che porta vanti la memoria di Daniele con orgoglio e dandogli il giusto onore.12087680_1060249897333250_4728538482921760895_o

La mamma di Daniele, sempre gentilissima con me e piena di preziosi consigli,  ogni volta che ci vediamo non possiamo far a meno di abbracciarci  e sentire Daniele qui, accanto a noi, dentro il nostro cuore. grazia ancora alla famiglia Seccarecci per l’invito, è stato un onore vedere questa competizione dal vivo. Mauro Sassi e Cristiana Casoni per tutto il supporto e l’affeto dimostratomi sempre, i ragazzi del Team Stones per essere dei veri body builders. Simone Costantini per la sua amicizia e Andrea Nuccitelli per sopportarmi sempre!

12095126_1060250010666572_3003552910507420686_o

Ora si torna a casa, felici di aver rivisto i miei Amici, di aver rivisto Daniele, pronto per nuovi allenamenti motivato dal Culturismo Italiano.

Vittorio

Annunci