INTERVISTA A PAULO ALMEIDA CANADIAN COMPETITOR

paulo almeida7Q : Thank you for taking the time to sit down and do this interview. where are you from? How old are you?
No problem, Victor. Than you for having me on your blog. I am from Vancouver bc Canada. My nationality is Portuguese. I am 38 years young But feel 28 and am told i look it too!

Q: Which are your stats now?
I’m 5’10 and am curently in middle of my Offseason and sitting around 285 -290lbs. My last show in sept 2014 I was 245 and plan on being 5-10 lbs heavier and better in July this year.

Q: when you started lifting weight and why? And why did you get involved in bodybuilding competitions?
I started lifting weights in high school when I was14 until 18 but than took a 16 year lay off from the gym cause as I like to say life took me on other journeys. I played soccer for a Couple years and just swim here n there and maybe do some push ups but nothing really to build muscle. I got back into the gym April of 2010. I grew pretty fast from there cause i was always pushing myself to lift more and more everyday.
So I just keep training hard cause I loved it and grew really fast (Thats why I got the nickname “the freak”) . And the following year in late 2011 my friends convinced me I should do a regional amateur show. I didn’t wanna do it at first but than decided too when it was 4 weeks away! I remember it clearly cause it was day after thanksgiving where I hate so much. Lol. So I did the show and almost won. I came a close second and with only 4 weeks of prep! After that I decided to try the provincial show (Which would be a state show if I was in the states.) I came third that one because my conditioning wasn’t that great. I decided to do the Canadian 10325178_1540295436204872_2464342517304159910_nnationals that year for the experience and came 10 out 19 bbs.
The following year I did the same provincial show and came a very close second and again condition wasn’t there again. I tried nationals again and placed 9th this time.
Size was never a problem for me it was condition. So finally did the provincials in 2014 and finally brought conditioning and won my class and the overall. I’m pretty sure I would have won the first time I did this show if i would have came in conditioned. so than I did the Canadian nationals again in Sept of last year 2014 – 8 weeks later and came third. I will be doing the Canadian nationals this year July 15, and trying to get my pro card there ! It’s funny cause I never thougt about turning pro till after this last nationals when I see how I look properly condtioned and I know the package I can bring to the stage and also a lot of good feedback I got from people in the sport. Before that was just a hobby.

Q:How does your diet vary off-season to pre-contest?
The Diet wise was never that great before but now it’s much better as I’ve learned a lot over the years. I try to kee it pretty clean in Offseason as I ‘m an endomoprh and we can gain fat pretty easy If we don’t eat clean. But I do enjoy myself once in while still and actually have come use to eating clean now. Pre contest it’s pretty much same food, just clean it up even more and of course lower carbs weeks until the show and throw in some cardio. Training wise. I always train intense and to failure and believe in full ROM. I train 5 times a week Offseason and 6 times pre-contest. I believe you need 1 day off to let the body rest and your mind!

1897654_1585515581682857_7011807432607533845_nQ: Tell us about your training. Do you have a particular philosophy?
Nowadays I really try to go for that mind muscle connection. Lifting as much weight as I can while keeping proper form and making sure just can feel the muscle working not just pushing the weight. The best Advice I can give young guys is make sure you use correct form first and don’t worry the weight you are lifting. The weight will come.
Too many young guys just put too much weight on exercise and don’t use good form or full ROM. You won’t grow efficiently like that.

Q: If you hadn’t become a bodybuilder what do you think you would have done instead?
If I wasn’t a bodybuilder I think I coulda been a professional football player. I was very good in my day and had a nose for the goal as they say and it’s kinda rare to have that. Unfortunately in Canada the soccer program wasn’t that good and was hard o get noticed. You would have to go to Europe to get noticed!

10689872_1540295422871540_2019343107600430223_n

Q: Is there anything else you would like to add to this interview before we wrap everything up?
I just wanna thank all my supporters out there ‘cause without them it’s hard to do this sport and if anyone wants to follow my journey in bodybuilding they can follow me on Instagram at : paulo_the_freak_almeida.

——————————————
TRADUZIONE IN ITALIANO
——————————————

D: Graziepaulo per il tuo tempo che ci hai concesso per fare questa intervista. Di dove sei? Quanti anni hai?
Nessun problema, Vittorio. Grazie per avermi qui sul tuo blog. Io sono Canadese, di Vancouver. Ma la mia nazionalità di origine è portoghese. Ho 38 anni, ma me ne sento 28 e mi dicono che ne dimostro effettivamente di meno!

D: Quali sono le tue statistiche ora?
Sono alto 177 cm e sono in piena Offseason e oscillo intorno ai 129-131 kg. La mia ultima gara è stata a settembre 2014, in cui pesavo 111kg circa e spero di essere 4/5 kg in più e meglio nel luglio di quest’anno, quando gareggerò di nuovo.

D: Quando hai iniziato con il sollevamento pesi e perché? E perché sei stato coinvolto nelle gare di body building?
Ho iniziato il sollevamento pesi al liceo, quando ho avevo 14 anni fino ai 18, ma ho preso 16 anni di stacco dalla palestra, mi piace dire che la vita mi ha portato su altri binari. Ho giocato a calcio per un pò di anni e come altro esercizio fisico nuotavo e magari facevo un pò di flessioni ma niente di realmente mirato a costruire muscoli. Sono tornato in palestra ad aprile del 2010. Sono cresciuto abbastanza veloce da lì, per il fatto che mi sono sempre focalizzato sullo spingendo me stesso a sollevare di più per crescere di più tutti i giorni. Così ho continuato ad allenarmi duro e mi è piaciuto molto e sono cresciuto molto velocemente anche (così ho ottenuto il soprannome di “Freak”). E l’anno successivo alla fine del 2011 i miei amici mi hanno convinto che sarei dovuto salire su di un palco e fare una gara amatoriale, ho iniziato con il regionale. Non volevo fare in un primo momento, anche perché ho deciso quando c’erano solo 4 settimane di distanza! Lo ricordo chiaramente perché era il giorno dopo il Ringraziamento, dove ho mangiato così tanto. Lol. Così ho fatto questa gara e ho vinto.fe
Sono però arrivato vicino ad un secondo posto e con solo 4 settimane di preparazione!
Dopo di che ho deciso di provare i provinciali (che sarebbe uno spettacolo di stato se fossi negli Stati Uniti.) Sono arrivato terzo, perché la mia condizione non era fantastica. Ho deciso di fare comunque i camapionati canadesi per quell’anno per fare anche dell’esperienza e sono arrivato 10 su 19. L’anno successivo ho fatto lo stesso spettacolo provinciale e sono arrivato secondo molto vicino e di nuovo al primo ma la mia condizione non c’era ancora. Ho provato di nuovo Campionati Canadesi e mi hanno messo 9 questa volta.
La stazza e le dimensioni non sono mai stato un problema per me, invece lo era la condizione. Così alla fine del 2014 ho fatto i provinciali e, infine, ha portato una condizione migliore e ho vinto la mia classe e l’assoluto. Sono abbastanza sicuro che avrei vinto anche la prima volta che ho fatto questo spettacolo se avessia vuto una condizione migliore. Ho poi fatto di nuovo i campionati canadesi in settembre dello scorso anno 2014, 8 settimane più tardi e sono arrivato terzo. Rifarò i campionati Canadesi quest’anno il 15 luglio e cercando di ottenere la mia PRO card lì!10340073_1540295456204870_4666437063915942510_n
E’ divertente perché ho mai pensato di diventare PRO fino allo scorso settembre quando ho visto come sto in perfetta forma e so che posso portare sul palco un fisico migliore e l’idea di diventare PRO è stata anche spina dai tanti feedback ho avuto dalle persone in questo sport. Prima di allora era solo un hobby.

D: In che modo la tua dieta varia off-season di pre-contest?
All’inizio non mi preoccupavo molto della dieta onestamente, ma ora è molto meglio visto cosa ho imparato nel corso degli anni. Cerco di tenerla abbastanza pulita anche in Offseason essendo un endomorfo tendo ad guadagnare del grasso abbastanza facilmente e per quello che adesso cerco di mangiare sempre pulito. Ma io mi diverto, una volta compreso cosa e come mangiare in realtà mi riesce molto facile mangiare pulito ora. Pre-gara è il cibo è praticamente lo stesso, solo devo pulirlo ancora di più e, naturalmente, i carboidrati diminuiscono avvicinandosi la settimana della competizione e faccio anche del cardio. Mi alleno sempre in maniera intensa e al fallimento e credo nel movimento completo dell’esercizio come stimolazione muscolare. Mi alleno cinque volte a settimana in offseason e 6 volte pre-contest. Credo che ognuno di noi abbia bisogno di 1 giorno di riposo per lasciare che tutto riposi, corpo e mente!

D: Parlaci ancora del tuo allenamento. Hai una particolare filosofia?
10614402_1537668093134273_677963473176493198_nOggi cerco davvero quella connessione mente muscolare. Sollevamento tanto peso come posso, mantenendo la forma corretta e fare in modo che il muscolo lavori e non solo spingere il peso. Il miglior consiglio che posso dare ai giovani ragazzi è assicurarsi di utilizzare una forma corretta prima di tutto e non preoccupatevi se non è molto il peso che usate, quello verrà con il tempo. Vedo troppi giovani ragazzi che utilizzano troppo peso negli esercizi e non usano buona forma o un movimento completo. Non i cresce, secondo me in questo modo.

D: Se non fossi diventato un body builder che cosa pensi che avresti fatto?
Se non fossi un body builder… Penso che sarei stato stato un calciatore professionista. Sono stato molto bene in quello sport e avevo un fiuto per il gol come si dice, ed è un pò raro come dono. Ma per sfortuna in Canada il programma di calcio non era buono ed era difficile farsi notare. Sarei dovuto andare in Europa per farmi notare!

D: C’è qualcos’altro che vorresti aggiungere a questa intervista prima di concludere il tutto?
Voglio solo ringraziare tutti i miei sostenitori là fuori, perché senza di loro è difficile fare questo sport, e se qualcuno vuole seguire il mio viaggio nel body building mi possono seguire su Instagram: paulo_the_freak_almeida.

10941872_1585892794978469_1848127450920033681_n

Annunci