FREE POSING ROUNTINES – Suggerimenti

In questo articolo cerchèrò di analizzare i vari punti di cui è composta o dovrebbe essere composta una routine di pose libere per dare il massimo risalto al vostro fisico durante questa fase della gara fin troppo spesso ignorata. Unico momento invece, dove potete davvero mostrare tutto il vostro lavoro fatto in palestra senza altri atleti che vi rubino l’attenzione del pubblico o sia un tempo sprecato. Come sempre sono considerazioni mie personali, condivisibili o meno, non voglio insegnare nulla a nessuno non ho questa presunzione.


Per prima cosa, imparate a posare! Le pose di base che in una routine libera sono fondamentali per un vero bodybuilder. E’ importante tanto quanto allenarsi, visto che poi arrivate a mostrarvi su un palco di gara. Non è possibile vedere ancora ragazzi ( e ragazze) eseguire sul palco pose in modo sbagliato o del tutto inappropriato alla loro categoria. Come ragazze bikini che eseguono un doppio bicipite in gara o si muovono in modo del tutto poco consono ad un palco di gara ma molto in voga nei peggiori bar di caracas! Bodybuilder che on sanno nemmeno fare le otto pose obbligatorie e improvvisano eseguendole in modo del tutto sbagliato. Non risucirea tirare le pose perchè incapaci di comprimere bene i muscoli o non sapere che pesci prendere in quel momento. L’arte del posing non è per tutti, forse ancor ameno che il bodybuilding, certo, ma questo non significa che con l’ esperienza e la continua dedizione, non possiate mostrare sul palco il vostro fisico al meglio. Ma studiate!


Nel terzo round avete la possibilità di eseguire la vostra sequenza unica di pose con una musica di vostra scelta. Nei primi due turni, mele con mele vengono confrontate … sei tu contro gli altri sulla stessa posa, allo stesso tempo. Nel terzo round può essere la tua occasione per ottenere alcuni punti extra. È possibile eseguire le pose che mettono in risalto il vostro fisico, mentre mascherare le parti più deboli.

Questo round se fosse correttamente valutato potrebbe essere la vostra occasione per ottenere alcuni punti extra, in Italia purtroppo non è così nelle categorie di body building, ma permette comunque di farvi apprezzare molto di più dal pubblico, e credetemi un buon posatore rimane molto più impresso del più grosso in pedana. Alcuni esempio? Kai Greene, Vince Taylor, Shawn Ray, Melvin Anthony, Daniele Seccarecci per fare qualche esempio di PRO che comunque sono grossi ma riescono a mostrare un fisico ben costruito in modo unico che rimangono nella memoria per sempre.


Alcuni bodybuilders eseguono questo round come uno show di se stessi. Altri semplicemente uscire sul palco e tirano una posa unica dopo l’altro, mostrando loro incredibile muscolosità. La tua personalità viene davvero fuori sul palco durante questa parte della gara, quindi sta davvero a te mostrarti al meglio con il tuo stile, che rende la vostra routine e il vostro fisico, unico.

Un buon modo per avere davvero un’idea di come la vostra routine dovrebbe essere è quello di partecipare a numerose gare di alto livello, magari PRO, osservare il lavoro degli altri, rubare con gli occhi. L’ esempio è un buon insegnante. È possibile così ottenere alcune idee come fonte di ispirazione e poi provarle voi stessi per adattarli al vostro fisico. In particolare prestate attenzione a come sono fatte le transizioni. Le transizioni uniformi tra le pose fanno davvero migliorare di tanto una routine altrimenti mediocre.

Se non si può andare a vedere alcune gare di alto livello, è possibile acquistare i vari video delle competizioni, sia per analizzare le competizioni sia per osservare magari con l’aiuto dei vari tasti di avanti e indietro, le varie routine nei particolari.


Una buona regola è quella di spendere circa un’ora al giorno a praticare le pose e la routine, anche perchè voi ogni giorno non le eseguite in realtà come movimenti e questo può portare in fase di gara a anche a spiacevoli inconvenienti come i crampi, vi consiglio ad eseguirle si dalle 4-6 settimane prima della gara. Si dovrebbe dedicare circa mezz’ora al primo round, le pose obbligatorie, e il resto del tempo di pratica per la rountine libera.

Poiché più della metà del tuo punteggio dipende round uno e due, confronti e pose obbligatorie, non si spende molto tempo praticando la routine. Invece imparando le basi del posing potrai ottenere maggiori vantaggi anche negli altri due round.

Probabile la tua prima rountin di gara sarà composta solo dalle otto pose obbligatorie. Se si decide di utilizzare queste soltanto, anziché effettuare due volte la stessa posa, è bene dare loro qualche variazione. Ad esempio, in ginocchio fai il tricipite laterale piuttosto che in piedi per mettere in evidenza alcuni contorni del muscolo diversi.

Non si tratta solo di avere un corpo scolpito. Hai bisogno di sapere come posare per dare il massimo sul palco! Non siete meri pezzi di carne, non è un concorso di bellezza.


Inoltre, se non potete permettervi di vedere i video e andare in giro per le gare PRO, potete sempre guardate le riviste di bodybuilding e cercare di imitare alcune di quelle pose che vedete. Certo, alla fine dovrete sviluppare le vostre “pose”, pose che tu e solo tu puoi fare al meglio.


Quante pose differenti si dovrebbero incorporare nella vostra routine tra le transizioni? Di solito si raccomanda, a livello di principiante, non più di 10-12 pose. Se stai imparando questa arte è una buona idea di attenersi a questo numero perché è meglio avere 10 buoni pose piuttosto che cercare di tirare fuori 30 come la rountine di Mr. Olympia con meno della metà di loro bell’aspetto, e sembrare imapcciati e sgradevoli.

La musica e la routine si combinano insieme per essere un’arte coreografata. Mantenere le transizioni pulite e le pose eseguite in modo magistrale. Si potrebbe anche voler prendere lezioni o noleggiare un coreografo, insegnante di danza, o bodybuilder esperto per un paio d’ore. Questo può fare miracoli per il vostro terzo round.


Ci sono vari tipi di routine, da quella classica alla Shawn Ray che si abbian più a fisici eleganti come i classic Bodybuilders o le categorie di peso più piccole, a quella più “cattiva” e “aggressiva” alla Dorian Yates per fisici da pesi massimi. Sta a voi osservar e e capire cosa vi sia adatta meglio, ma cercate una canzone che sentie che si leghi meglio al vostro fisico….non è possibile ancora vedere per esempio degli altezza peso -3kg  che posano sulle note di Carmina Burana!!!


La pratica e l’esperienza sul palco daranno il carisma esperto che sia i giudici e il pubblico apprezzeranno in un bodybuilder che non è solo un ammasso di muscoli, ma un VERO Bodybuilder.

Vittorio.

Annunci