Niente è per caso nel bodybuilding

di Lorenzo Mari


Tante persone che si avvicinano a questo mondo sono piene di entusiasmo, alla ricerca di qualcosa di magico che possa dare loro un’immagine simile al culturista di una rivista, credendo di poter raggiungere il loro fine senza impegno o convincendosi che qualcuno gli possa dare la pozione magica. Purtroppo questa rimarrà solo un’illusione infantile poiché so che è difficile comprenderlo, ma tutto questo è solo esclusivamente fantasia .

La realtà è un’altra e la si può racchiudere in tre fattori determinanti:
1 seguire uno schema alimentare in primis, poi di allenamento e integrazione alla lettera giorno dopo giorno,
2 essere determinati e concentrarsi su un obiettivo reale e non impossibile perché ne rimarremmo delusi e perderemmo solo tempo.
3 viverlo nel modo giusto con il sorriso e trasmettere positività agli altri, ne avrete solo benefici anche perché è giusto essere concentrati e determinati sui propri interessi. ma non si deve mai commettere l’errore di isolarsi. La gente non capirebbe e ti prenderebbe per un fissato/fanatico… non avrebbero torto. Perché il nostro, non è solo uno sport ma uno stile di vita diverso dalla massa e, in quanto tale non di facile comprensione.
Mentre se renderai partecipi chi ti è vicino a livello affettivo e che ti circonda anche solo per pura curiosità, farai si che questo possa diventare per te elemento di sostegno e forza e magari sarai anche visto come portatore di una cultura poco conosciuta, propio per i precedenti motivi … dopo la mia visita a Los Angeles insieme alla mia famiglia alla Gold Gym di Venice ho capito che tante volte è davvero impressionante l’umiltà di questi campioni che, al contrario dei ragazzi nostrani che magari hanno vinto la gara del paese e si sentono Superman perchè hanno 38 di braccio, loro i professionisti, quelli veri, li vedi ridere e scherzare con l’anziana che gli fa le battute sul bicipite e magari danno sostegno allo squat a chi non si può permettere il personal.

Questi sono i principi da tenere sempre a mente prima di fare la borsa e l’abbonamento in palestra? Guardiamoli insieme:
Quando si decide di prendere la strada del bodybuilding agonistico, soprattutto la gara, è principalmente con se stessi che ci si deve misurare visto che ogni santo giorno si ripetono le stesse cose per mesi senza mai una pausa e credetemi che, se non si ha un carattere impostato su determinate condizioni e se non si è disposti a fare delle rinunce meglio dedicarsi ad altro, perchè sicuramente non ne uscirete vincitori. Il body building è comunque una disciplina che può essere interpretata e svolta da tutti, è un mondo vario, che pone fine ai propri limiti, è uno stupendo modo di essere che ti fa veramente scoprire fino a che punto può arrivare il tuo corpo sentendoti bene sia fisicamente che mentalmente.

Il concetto basilare, che sicuramente il tempo ha contribuito a farlo diventare sempre più fondamentale per comprendere meglio questa cultura, perché solo tale può definirsi: è dare massima attenzione all’alimentazione; cercare sempre di rispettare i pasti e gli orari magari variando sempre la dieta, riuscendo a non privarsi del gusto anche grazie alla mia compagna Giada che riesce a rendere appetibile ogni insipido cibo, dando un tocco di colore che aiuta non poco a mandare giù, magari l’ennesimo petto di pollo… Sicuramente condividere la propria passione in famiglia ti aiuta moltissimo e rende le cose più semplici e ti concede la possibilità di “sperimentare” insieme cibi buoni e gustosi senza però modificare lo schema dietetico di base facendo si che la dieta resti un piacere .

L’allenamento, diversa per ognuno di noi, Il mio allenamento si basa su esercizi base con poche macchine se non per gli esercizi complementari che magari vanno ad aumentare nel pre-gara per evitare il rischio di infortuni… lo divido su 4 giorni e al quinto ricomincio con un riposo, la domenica, cosi che faccio ogni gruppo muscolare 3 volte in 2 settimane …l’ attività aerobica la faccio sempre e va da un minimo di 20 minuti per 4 volte a settimana, fino a 40 minuti tutti i giorni immediatamente precedenti alla gara.

Integrazione di base che seguo:
Multi vitaminico 2cps al giorno
Vit C 2 gr al di
Zinco 2cps al di
Omega 3 3gr asl di
Probiotici ad ogni pasto
Cardo mariano a cicli
Bcaa, 15gr glutammina, 10gr di creatina etil estere, 10gr arginanina akg, e 5 gr di vitargo diviso tra prima e dopo l’allenamento.

Questa la mia split routine settimanale:

Lunedi: petto-tricipiti-addome
Martedi: dorsali-bicipiti-polpacci
Mercoledi: spalle-addome
Giovedi: gambe polpacci
Venerdi: petto-tricipiti-addome
Sabato: dorsali-bicipiti-polpacci
Domenica: riposo
Lunedi, ricomincio dalle spalle e cosi via…

Qui sotto vi faccio l’esempio dell’allenamento per i dorsali che faccio più spesso, così vi rendete conto del tipo di lavoro che poi eseguo su tutti i gruppi muscolari:

Trazioni alla sbarra 4/6x max
rematore bilancere 5×15-12-10-8-8+8+8 ultima serie in drop set
barra a T 4×12-10-8-6
rematore singolo 4×15
stacchi 3×20

Siate concentrati, siate costanti, siate determinati e sarete premiati con i risultati.

Annunci