INTERVISTA A RON HARRIS – NPC Bodybuilder

Q : Hello mr Harris , let’s us introduce you to those who do not know you yet and are visiting Culturismo Italiano…:

My full name is Ronald Alan Harris, but everyone calls me Ron. I was born September 21, 1969 and grew up in a family of 7 children in Waltham, Massachusetts. I am a full-time writer for bodybuilding magazines and I am married with two children.

Q : Can you tell us your success during your bodybuilding years?

I’m not a pro and have never won a big contest, but I have transformed myself from less than 100 pounds to over 230 pounds with bodybuilding. 🙂
 
Q : Can you tell us which is the most important competition result for you?

In 2007 I won the Light Heavyweight and Overall titles at the NPC Natural Colonial Cup.

Q: How did you get involved with bodybuilding and why?

I was very short and thin as a child, and a ‘late bloomer’ in terms of puberty also. I would see pro wrestlers on TV as well as action stars in movies like Sylvester Stallone and Arnold, and that made me dream of being big, strong, and muscular too. I knew that weight training was the only way to do that, so at 14 years old I began training at home. At 18 I read my first bodybuilding magazine and decided I would become a bodybuilder. By 19 I had entered my first competition. That was in 1989!

Q: Can you tell us about your diet, supplements and training routine?
Sample Off-Season Diet (includes supplements – all are Gaspari Nutrition):
MyoFusion
IntraPro
Size-On Maximum Performance
Anavite
SuperPump MAX
Halodrol MT
 
2 AM – 25 grams protein Myofusion and IntraPro shake
 
4 AM – 25 grams protein from Myofusion and IntraPro
 
6:45 AM – 4 whole eggs, 1 cup oatmeal with 1 scoop IntraPro mixed in 1 cup strawberries or 1/2 cup blueberries
– 3 tablets Anavite
– 2 tablets Spirodex
3 tablets Halodrol MT
 
8:30 AM – 2 scoops SuperPump MAX
 
9 AM – Size-On Pre-contest during workout
 
10:30 AM – Size-On Max Performance after workout
 
11:30 AM – 12 oz chicken breast, 1 cup white rice
 
2 PM – Turkey breast burger on whole wheat thin bun
– Baked sweet potato fries
 
4:30 PM – 50 grams protein from Myofusion and IntraPro
– Large apple
 
6 PM – 12 oz ground turkey in 2 whole wheat tortillas – 1 cup snap peas
– 3 tablets Anavite
 
9 PM – 12 oz steak, 1 cup broccoli
  
Sample Off-Season Training per Body Part:
 
Monday: Chest and triceps
1. Incline dumbbell press 4 x 12-8 (pyramiding up)
2. Flat Hammer Strength press 3 x 12-8
3. Pec flye machine 4 x 10-12
4. Cable pushdown 4 x 12-15
5. Decline EZ-bar extensions 4 x 12
6. Close-grip bench press or dip machine 4 x 12
 
Tuesday: Back
1. Chin-ups 4 x 8-15 (2 sets wide overhand, 2 sets medium with neutral grip)
2. Barbell or T-bar row 4 x 8-12
3. Cable pulldowns 3 x 10-12
4. Cable pullover 3 x 10-12
5. superset with
6. High pulley row to chest 3 x 10-12
7. Dumbbell shrugs 4 x 10-15
8. Weighted hyperextensions 4 x 10-12
 
Thursday: Legs
1. Leg extensions 3 x 15-20
2. Squats 4 x 8-12
3. Lying leg curl 3 x 8-12
4. Stiff-leg deadlift 4 x 10-12
5. Seated leg curl 3 x 10-12
6. Leg press 2 x 20
7. Walking lunges 2 x 20 each leg
8. Calves*
*If I do seated calves on leg day, I will do standing calves three days later before starting cardio on a Sunday morning, and vice versa. I prefer working one of those exercises hard for 4-6 sets of 10-15 reps over doing both in one day.
 
Friday: Shoulders and biceps
1. Seated dumbbell press 4 x 8-12
2. Dumbbell laterals 4 x 10-12
3. Dumbbell or barbell upright row 3 x 12
4. Dumbbell or machine rear laterals 4 x 10-12
5. EZ-bar curl 3 x 10-12
6. One-arm dumbbell preacher 3 x 10-12
OR
7. Hammer Strength machine curl 3 x 10-12
8. Hammer dumbbell curl 3 x 8-10.
——————————————————————
 

Q : Which is the muscular group that you really enjoy training on? Or preferred ?

I love training shoulders and legs. I always get a great pump from shoulders and they grow well for me. Legs is the most challenging bodypart to train, and I have always had very strong legs. They also grow easily for me.<

 
Q: When it comes to bringing up a lagging body part what is your plan of attack?

Find exercises that you really ‘feel’ that muscle group working on, whether or not it happens to be what other people say is the ‘best’ exercise for it or not. Train the lagging area a little more frequently than everything else, but with less volume. For me, arms have always been tough. What worked best was hitting them more often but with only 2-3 exercises each for biceps and triceps for 2-3 sets each exercise.
Q : During your bodybuilding career, was there a moment in which you wanted or wished to give up and dedicate yourself to something else? Or Bodybuilding is your only and biggest passion?
No. I have never wanted to do anything else. I love bodybuilding!

Q: What do you think the biggest mistake people make when it comes to train ?

I see two mistakes people make all the time. One is doing too much. It should never take more than an hour or an hour and a half at the most to hit a bodypart, even a big one like back or legs. But I see people spending two hours on something like chest or arms. The other mistake I see every day is people using too much weight and not ‘working the muscle.’ Anybody can lift weights, but only when you squeeze and stretch the muscle with every rep do you work it the way a bodybuilder does. Guys get caught up in their ego and feel like they need to use the heaviest weight possible all the time. Then they wonder why they don’t have good physiques, when they are using more weight than a lot of the bodybuilders.

Q: For you whats is really most important in a bodybuilding today: proportion, separation, mass…?

It’s all important. A great physique should have great size, shape, symmetry, and condition. If any of those are missing, the physique suffers.

Q:  During your career in Bodybuilding, did your family support you, incourage you on? And during the Contests, do they cheer you?  Or someone don’t understand your passion and try to defet it?

When I was starting out, my family didn’t really understand it, but my mother supported it and went to all my contests to cheer for me. Sadly, my father died when I was 16 years old so he never saw me become a bodybuilders. My wife of 20 years, Janet, has been my greatest supporter and has been at every one of my shows except for the two I did in 1989 right before I met her.

Q:Was there an episode in your life, tied to Bodybuilding, that gave you a great satisfaction? If yes, can you tell us about it?
My entire career as a bodybuilder has been satisfying. I changed my body from something I was ashamed of to something I am proud of, and through my writing in bodybuilding magazines I have been able to teach and inspire many thousands of people all over the world.
Q: What is  the bodybuilding, for you?
It’s a sport, but it’s more an art form and a way of life. 
Q: What are your future goals?
I want to keep training hard and improving as long as I can. I know I will never stop training, though I am sure there will come a day when I won’t be able to use very heavy weights anymore. But I am 41 years old now and still feel good, and feel strong. 
Q: Mr Harris what are the funniest responses people give you when they see someone as huge and shredded like you walk down the streets? 
When I was younger and not as big, people would call me ‘Rambo.’ Over the past few years, people, mostly kids, have asked me if I am the WWE wrestler Batista. That’s funny, because I am 5-8 and Batista is about 6-4!
Q: What you prefer about bodybuilding life style: fan, travel, meet people?
I like interacting with the fans, but I really love going to the big shows like the Arnold Classic and the Mr. Olympia. I see so many people there in the bodybuilding industry that I’ve known for many years, that it’s like a reunion every time.
Q: what has been your craziest moment in bodybuilding? What moment has changed your life the most? And have you had any serious injuries?
Some of the highlights for me are that I have been lucky enough to train with three different Mr. Olympia champs. In 2005 I trained legs with Ronnie Coleman at MetroFlex Gym in Texas. In 2010 I visited Temple Gym in England and trained legs with Dorian Yates. And just this year, I trained back with Jay Cutler while he was here in Massachusetts. As far as injuries, I have hurt my lower back many times, I have severe tendonitis in my right elbow, and bad arthritis in both shoulders, plus a bone spur in my left shoulder. It’s the price I have paid for 27 years of heavy lifting.
Q : Do you have any new competitons planned for the next agnostic year? If yes, when and where?
I am currently preparing for the NPC Team Universe July 8-9 in New Jersey. This is the contest where Kai Greene won his pro card in 2004.
Q: Speaking of the future, how do you see the future of bodybuilding as a whole?
 
I don’t see bodybuilding ever become a ‘mainstream’ sport because most people just don’t understand and appreciate it. But it will always have a very loyal group of athletes and fans.
Q: Do you like the direction that pro bodybuilding is heading in? 
Yes, there are some excellent new physiques doing very well today. Men like Dennis Wolf, Evan Centopani, and Cedric McMillan are bringing back that ‘old-school’ look. I also like the addition of the 202 division. My good friend Jose Raymond, who I also train with often, is one of its best competitors, and it’s wonderful to have a venue where you don’t have to be 270 pounds to do well. Not everyone can get that big!

 Q: Do you think bodybuilding is heading more in the direction of the massive freaks and roids or aesthetic physiques?

Because each type of physique has its fans, I think you will always see a mix of both. People like to say the sport is going in this or that direction, but there have always been successful pro’s from both types.
Q:What do you think it will take for bodybuilding to become popular like other professional sports?
I don’t think that’s possible. Bodybuilding isn’t exciting to watch, like soccer, American football, basketball, or automobile racing. There is very little ‘action.’
It’s more like a beauty pageant with muscles, and only those who bodybuild themselves really seem to fully appreciate it.
 
Q: How much cost today to be a professional bodybuilder?
I’m not a pro, but I can estimate. Between all the food, the supplements, and yes, the drugs, I am sure most pro’s spend between 20,000 and 60,000 US dollars a year to participate in the sport they love.
Q : Thank you very much for spending some time with us through this interview and hope that someday we’ll see you in Italy as well, maybe some day?
I hope so! I visited Europe for the first time in 2010 and that was only the United Kingdom. I would love to see Italy, Spain, Greece, France, and Russia.
Q: There some message you want to comunicate for our  readers for do their best into bodybuilding?
Yes. Never give up! Muscle grows very slowly and it takes years to build a good physique. Every workout and every meal gets you one step closer to the body you want to have. Believe in yourself and believe you can achieve your goals. Many people will try to discourage you and say you’ll never have a great body, but you must not listen. People can be very negative and often don’t want to see others succeed and make their dreams come true. Never let them stop you!
Q : If any of our members and/or visitors would like to meet you or get in contact with you…where and how can they do that?
This is where people can read my blog and contact me, thanks!
 
 _________________________
 Traduzione in Italiano 
__________________________

Salve Mr Harris, grazie epr esser qui con noi, si può presentare per quei lettori che non la conoscono?

Il mio nome completo è Ronald Alan Harris, ma tutti mi chiamano Ron. Sono nato il 21 settembre 1969 ed sono  cresciuto in una famiglia di 7 bambini in Waltham, Massachusetts. Sono uno scrittore a tempo pieno per le riviste di bodybuilding e sono sposato con due figli 🙂.

Ci può parlare dei suoi traguardi durante la sua carriera come Bodybuilder?


Io non sono un pro e non hanno mai vinto una grande competizione, ma ho trasformato il mio fisico da meno di 100 lbs (45kg) a oltre 230 lbs (104 kg) con il bodybuilding! 🙂

Però sappiamo che ha gareggiato, qual’è il suo risultato più importante?

nel 2007 ho vinto il titolo dei pesi leggeri e assoluto alla Coppa del “Natural Colonial” NPC. 

Come ha iniziato con il bodybuilding e perchè?


Ero un ragazzo molto breve e sottile come un bambino, e un ‘tardivo’, in termini anche di pubertà. Vedevo lottatori professionisti e in TV stelle d’azione in film come Sylvester Stallone e Arnold, e che mi hanno fatto sognare di essere grande, forte e muscoloso. Sapevo che l’allenamento con i pesi era l’unico modo per farlo, così a 14 anni ho iniziato la formazione in casa. A 18 anni ho letto la mia prima rivista di bodybuilding e ho deciso che sarei diventato un bodybuilder. Entro i 19 ero alla mia prima gara. Era il 1989! 🙂



Ci Parla di come si allena e come si alimenta?


Esempio di dieta Off-Season 
(compresi gli integratori – tutti sono Gaspari Nutrition):

MyoFusion 
IntraPro 
Size-On
Max Performance
Anavite 
SuperPump 
MAXHalodrol MT

02:00 – 25 grammi di proteine ​​e Myofusion IntraPro shake


04:00 – 25 grammi di proteine ​​dal Myofusion e IntraPro


6:45 AM – 4 uova intere, 1 tazza di farina d’avena con 1 IntraPro scoop miscelato in 1 tazza di fragole o 1/2 tazza di mirtilli – 3 compresse Anavite – 2 compresse Spirodex – 3 compresse Halodrol MT


08:30 – 2 cucchiai SuperPump MAX

9 AM – Size-On Pre-contest durante l’allenamento

10.30 – Size-On  Max Performance dopo l’allenamento


11.30 – petto di pollo 12 oz, 1 tazza di riso bianco


02:00 – hamburger di tacchino,  panino integrale sottile– Al forno patate dolci fritte


4:30 PM – 50 grammi di proteine ​​dal Myofusion e IntraPro-1 mela grande.


18:00 – 12 oz tacchino in 2 tortillas di grano integrale – 1 tazza di piselli– 3 compresse Anavite
09:00 – 12 oz bistecca, 1 tazza di broccoli

Allenamento tipo Off-Season suddiviso per gruppi muscolari:

Lunedi: Petto e tricipiti 

1. Incline dumbbell press 4 x 12-8 (pyramiding up)
2. Flat Hammer Strength press 3 x 12-8
3. Pec flye machine 4 x 10-12
4. Cable pushdown 4 x 12-15
5. Decline EZ-bar extensions 4 x 12
6. Close-grip bench press or dip machine 4 x 12


Martedì: Schiena

1. Chin-ups 4 x 8-15 (2 sets wide overhand, 2 sets medium with neutral grip)
2. Barbell or T-bar row 4 x 8-12
3. Cable pulldowns 3 x 10-12
4. Cable pullover 3 x 10-12
5. superset with
6. High pulley row to chest 3 x 10-12
7. Dumbbell shrugs 4 x 10-15
8. Weighted hyperextensions 4 x 10-12


Giovedi: Gambe 

1. Leg extensions 3 x 15-20
2. Squats 4 x 8-12
3. Lying leg curl 3 x 8-12
4. Stiff-leg deadlift 4 x 10-12
5. Seated leg curl 3 x 10-12
6. Leg press 2 x 20
7. Walking lunges 2 x 20 each leg
8. Polpacci*

 
* Se faccio i polpacci da seduto nel giorno delle gambe, farò in piedi polpacci dopo tre giorni prima di iniziare cardio in una mattina di Domenica, e viceversa. Io preferisco lavorare uno di quegli esercizi in modo duro per  4-6 serie di 10-15 ripetizioni più che fare entrambe le cose in un giorno.




Venerdì: Spalle e bicipiti

1. Seated dumbbell press 4 x 8-12
2. Dumbbell laterals 4 x 10-12
3. Dumbbell or barbell upright row 3 x 12
4. Dumbbell or machine rear laterals 4 x 10-12
5. EZ-bar curl 3 x 10-12
6. One-arm dumbbell preacher 3 x 10-12

Oppure 

7. Hammer Strength machine curl 3 x 10-12
8. Hammer dumbbell curl 3 x 8-10


C’è un muscolo o un gruppo muscolare che preferisce allenare?
 
Amo allenare le spalle e le  gambe. Ho sempre un pump  grande quando alleno le spalle e crescono bene per me. Le gambe è la parte più difficile da allenare, e ho sempre avuto le gambe molto forti. Inoltre crescono facilmente per me. 🙂
 
Travandosi ad un muscolo che non risponde bene all’allenamento, come si comporta?
 
Trova esercizi che davvero ti fanno ‘sentire’ che il gruppo muscolare sta lavorando, non importa cosa dicono  gli altri se è il ‘migliore’ esercizio o meno. Allenate l’area indietro un po ‘più frequentemente di ogni altra cosa, ma con meno volume. Per me, le braccia sono sempre stati difficili. Quello che ha funzionato meglio è stata al frequenza, ma con solo 2-3 esercizi ciascuno per bicipiti e tricipiti per 2-3 serie ogni esercizio.
C’è stato un momento in cui avrebbe voluto fare altro nella vita? Oppure il bodybuilding è la sua unica passione?
 
No. Non ho mai voluto fare altro. Io amo il bodybuilding! 🙂
 
Qual’è secondo lei l’errore che fanno coloro iniziano ad allenare?
 
Vedo due tipi di errori che le persone fanno spesso. Il primo è che fanno troppo. Non si dovrebbe mai prendere più di un’ora o un’ora e mezzo al massimo e allenare un gruppo muscolare, anche uno grande come schiena o gambe. Ma io vedo persone che spendono due ore su qualcosa di simile al torace o alle braccia. L’altro errore che vedo ogni giorno è la gente con troppo peso e non ‘lavorare il muscolo‘. Chiunque può sollevare pesi, ma solo quando si spremere e allungare il muscolo con ogni reps si lavora nel modo in cui fa un bodybuilder. I ragazzi intrappolati nel loro ego e voglia che hanno bisogno di utilizzare il più grosso peso possibile per tutto il tempo. Poi si chiedono perché non hanno un buon  fisico, quando loro in realtà stanno usando troppo peso e non come i bodybuilders.
Cos’è più importante, secondo lei, per un bodybuilder? Massa, proporzioni, definizione?
 
E’ tutto importante. Un grande fisico dovrebbe avere grandi dimensioni, forma, simmetria, e la definizione. Se qualcuno di queste son mancanti, il fisico ne risente. 😉
Durante il suo percorso agonistico, la sua famiglia lo ha supportato, sono venuti alle sue gare, appoggia le sue scelte?
Quando ero agli inizi, la mia famiglia in realtà non mi capiva, ma mia madre ha sostenuto e venne a tutte le mie gare e tifare per me. Purtroppo, mio padre è morto quando avevo 16 anni, quindi non mi ha visto diventare un bodybuilder. Mia moglie da 20 anni, Janet, è stato il mio più grande sostenitore ed è stato ad ogni uno delle mie gare, tranne per i due che ho fatto nel 1989 appena prima di averla incontrata 🙂
C’è un episodio della sua vita legato al bodybuilding che le ha dato soddisfazione, che ci vuol raccontare?
Tutta la mia carriera come bodybuilder è stato soddisfacente. Ho cambiato il mio corpo da qualcosa che mi vergognavo in qualcosa di cuoi io sono orgoglioso, e attraverso i miei articoli in riviste di bodybuilding sono stato in grado di insegnare e ispirare molte migliaia di persone in tutto il mondo.
Cos’è il bodybuilding per lei?
 
E’ uno sport, ma è più una forma d’arte e un modo di vita.
Programmi futuri?
 
Voglio mantenere un duro allenamento e migliorare per tutto il tempo che posso. So che non smetterò mai di allenarmi, anche se sono sicuro che verrà un giorno in cui non sarò in grado di utilizzare pesi molto pesanti. Ma io ho 41 anni ormai e mi sento bene e mi sentono fortissimo ancora 😉 

Mr Harris quali sono i commenti più diverteti che le son capitati di sentir su di lei quando va in giro?

Quando ero più giovane e non così grosso, le persone mi chiamavano ‘Rambo‘. Nel corso degli ultimi anni, le persone, per lo più bambini, mi hanno chiesto se io fossi il wrestler WWE Batista. Questo è divertente, perché io sono 5’8″ (170 cm) e Batista è di circa 6’4” (190 cm)!
Cosa preferisce dello stile di vita di un bodybuilder famoso? Viaggiare, la possiblità di allenarsi con bodybuilder PRO, incontrare persone?  
Mi piace interagire con i fan, ma mi piace molto andare alle grandi gare e alle fiere come l’ Arnold Classic e il Mr. Olympia. Vedo tanta gente là del settore bodybuilding che ho conosciuto da molti anni romai, che è come una riunione di famiglia ogni volta.
 
Qual’e stato un evento nella sua carriera davvero importante? Ed ha mai avuto infortuni seri?
 
Alcuni eventi più salienti per me sono stati che ho avuto la fortuna di allenarsi con tre diversi Mr. Olympia. Nel 2005 ho allenato le gambe con Ronnie Coleman al Gym MetroFlex in Texas. Nel 2010 ho visitato la TEMPLE GYM in Inghilterra e allenato gambe con Dorian Yates. E proprio quest’anno, mi sono allenato di nuovo con Jay Cutler mentre si trovava qui in Massachusetts. Per quanto riguarda gli infortuni, mi son fatto male molte volte alla parte basa della schiena, ho una grave tendinite al gomito destro, e l’artrite in entrambe le spalle, oltre a uno sperone osseo alla spalla sinistra. È il prezzo che ho pagato per 27 anni di sollevamento di carichi troppo pesanti. 🙂
 
Nuove gare all’orizonte?
 
Attualmente sto preparando per l’NPC Team Universe 8-9 luglio in New Jersey. Questo è il contesto in cui Kai Greene ha vinto la sua PRO card nel 2004.
Parliamo del futuro del bodybuilding, come lo vede?
 
Non vedo il bodybuilding che mai diventerà uno sport ‘tradizionale’, perché la maggior parte delle persone non lo capiscono e non  lo apprezzano. Ma avrà sempre un gruppo molto fedele di atleti e appassionati!
Le piace la direzione che sta prendendo il bodybuilding PRO?
, ci sono alcuni fisici eccellenti che stanno facendo molto bene oggi. Uomini come Dennis Wolf, Evan Centopani e Cedric McMillan stanno portando di nuovo quell’aspetto vecchia scuola’. Mi piace anche l’aggiunta della divisione 212lbs. Il mio buon amico Jose Raymond, con cui mi alleno spesso, è uno dei suoi migliori concorrenti, ed è bello avere un “luogo” dove non c’è bisogno di essere 270 lbs (122 kg) per fare bene. Non tutti possono ottenere così che grossi!
.
Pensa che il bodybuilding stia andando troppo verso uno stile Freak e poco estetico?

Poiché ogni tipo di fisico ha i suoi fans, penso che si vedrà sempre un mix di entrambi. Alla gente piace dire che questo sport sta andando nella direzione di questo o quello, ma ci sono sempre stati PRO di successo di entrambi i tipi di fisico.
Cosa dovrebbe fare, se dovrebbe, il bodybuilding per essere uno sport accettato e famoso come altri?
Non credo che sia possibile.Il Bodybuilding non è eccitante da guardare, come il  football americano, basket, o di corse automobilistiche. C’è molto poco azione.E ‘più simile a un concorso di bellezza con i muscoli, e solo quelli che si bodybuilding sembrano davvero pienamente apprezzare. 😉
Quanto costa oggi, essere un bodybuilder professionista in America? 
Io non sono un PRO, ma posso darvi un’idea. Tra tutti gli alimenti, gli integratori, e il resto, sono sicuro che la maggior PRO spendono tra 20.000 e 60.000 dollari l’anno per partecipare allo sport che amano. 
Grazie mille per quesa intervista Mr Harris, magari un girono la vedremo  in Italia a qualche evento o seminario?
Spero di sì! Ho visitato l’Europa per la prima volta nel 2010 ma solo il Regno Unito. Mi piacerebbe vedere l’Italia, Spagna, Grecia, Francia e Russia. 
 
C’è un messaggio che vuole lasciare ai nostri lettori?
Sì. Non mollare mai! I Muscoli crescono molto lentamente e ci vogliono anni per costruire un buon fisico. Ogni allenamento e ogni pasto ti porta un passo più vicino al corpo che si desidera avere. Credi in te stesso e credeteci per raggiungere i vostri obiettivi. Molte persone cercheranno di scoraggiarti e dire che non avrà mai un grande fisico, ma non devi ascoltare. Le persone possono essere molto negative e spesso non vogliono vedere gli altri avere successo e realizzare i propri sogni. Non lasciare che ciò ti fermi!
Se i nostri lettori volessero leggerla o contattarla come possono fare?

Qui è dove la gente può leggere il mio blog e contattarmi, grazie!

BLOG

Vorremmo ringraziare Ron Harris per il suo tempo e per averci concesso questa intervista!

We would like to thank Ron Harris for his time and for granting us this interview!

Annunci

Un pensiero su “INTERVISTA A RON HARRIS – NPC Bodybuilder”

I commenti sono chiusi.